Sci alpinismo | venerdì 21 aprile 2017

Mancano poche ore al via della XXI Edizione del Mezzalama

La maratona dei ghiacciai prenderà il via domani mattina alle 5.30. Al via 297 pattuglie di atleti provenienti da 297 nazioni. Tra gli uomini favoriti Lenzi, Eydallin e Boscacci, tra le donne la pattuglia formata da Roux, Fiechter e Forsberg

Mancano poche ore allo start della XXI edizione, dopo l’incredibile cavalcata del 2015, quando per onorare i 150 anni della conquista del Cervino la “maratona dei ghiacciai” prese il via da Gressoney per arrivare a Breuil-Cervinia ai piedi della Gran Becca, il Trofeo Mezzalama ritorna al suo tracciato originale. Alle 5:30 della mattina di sabato, 297 pattuglie, accompagnate per i primi metri dalla fanfara dei bersaglieri della Val d’Ossola, prenderanno il via dal cuore di Breuil-Cervinia per questa straordinaria traversata di 37,126 chilometri con 3056 metri di dislivello positivo.
L’obiettivo, dopo aver toccato luoghi mitici come il ghiacciaio del Breithorn, la cima del Castore e la vetta del Naso del Lyskamm, sarà raggiungere Gressoney-La-Trinité, dove sarà posizionata la linea d’arrivo.

Nella start list figurano rappresentate 16 nazioni: Italia, Rep. Ceca, Svezia, Svizzera, Francia, Spagna, Austria, Andorra, Giappone, Norvegia, Belgio, Germania, Polonia, Romania, Canada e Rep. Slovacca.

Sulla carta i pronostici al maschile vedono come favorita l’équipe degli alpini del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, formata dai campioni del mondo Damiano Lenzi - Matteo Eydallin e da Michele Boscacci. La lotta per completare il podio sarà sicuramente interessate, vista la presenza di  squadre di assoluto valore come quella composta da Nadir Maguet, Robert Antonioli (vincitore della Coppa del Mondo ISMF 2017) e Manfred Reichegger, di Pietro Lanfranchi, Jakob Hermann, William Boffelli, e di Kilian Jornet, Werner Marti, Martin Anthamatten. Come probabili outsider troviamo i team di Filippo Beccari, Lars Erik Skjervheim, Henri Aymonod, di Filippo Barazzuol, Valentin Favre, Alexis Sévennec e di Franco Collè, Tadei Pivk, Guido Giacomelli.
Tra le squadre femminili, le maggiori accreditate al successo sono Laetitia Roux, Jennifer Fiechter, ed Emelie Forsberg, ma la pattuglia italo-francese composta dalle azzurre Katia Tomatis, Alba De Silvestro con Axelle Mollaret potrebbe avere buone possibilità di salire sul podio.
Le previsioni meteo annunciano bel tempo, i campioni non mancano, il pubblico che li sosterrà nemmeno, lecito quindi aspettarsi un nuovo attacco ai record del percorso. Primati risalenti al 2009   (migliore crono maschile 4h01h22” e migliore crono femminile 4h43’31”).

Il Trofeo Mezzalama potrà anche essere seguito via streaming sulle pagine web del sito ufficiale www.trofeomezzalama.it.
Inoltre sarà possibile seguire la diretta streaming del XXI Trofeo Mezzalama sui monitor del Festival della parola in Valle d'Aosta Les Mots, in Piazza Chanoux ad Aosta.

La diretta web inizierà alle 8.30 del mattino con il commento di Silvano Gadin, telecronista di Eurosport e voce ufficiale del Trofeo Mezzalama dal 2005. Silvano sarà collegato dal traguardo di Gressoney La Trinité, al suo fianco si alterneranno Stefania Belmondo (2 ori olimpici e 4 titoli di campionessa del mondo nello sci di fondo), Arianna Follis (campionessa mondiale e bronzo olimpico nello sci di fondo e vincitrice di 2 edizioni del Trofeo Mezzalama) e Bruno Brunod (due volte campione del mondo di skyrunning). Al Rifugio Quintino Sella ci saranno in collegamento Francesco De Fabiani Paolo Riva e il giornalista Maurizio Torri, mentre sul ghiaccio del Naso del Lyskamm sarà la guida alpina Marco Camandona a raccontare il passaggio delle squadre.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche: