Sci di fondo | sabato 11 novembre 2017

Buona la prima per Pärmäkoski a Muonio. Festa russa tra gli uomini.

La seconda giornata del primo week-end di gare FIS ha visto la vittoria di Krista Pärmäkoski nella tecnica a lei preferita e la tripletta dei giovani russi nella 10km.

Credits: Jesse Vaananen

Dopo le sprint di ieri, quest' oggi altra giornata intensa nella Lapponia finlandese per lo sci di fondo con le prime gare distance in alternato della stagione. Al contrario di venerdì, quando le sprint si sono svolte sotto una leggera nevicata, oggi le condizioni meteo hanno concesso una tregua con cielo terso e temperature di poco al di sotto degli 0 °C.

Tra le ragazze, la vittoria nella 5 km a tecnica classica è andata alla finlandese Krista Pärmäkoski confermatasi leader del movimento Suomi anche in questa stagione, che la vedrà in lotta per la sfera di cristallo data la sua partecipazione al Tour de Ski, ribadita nella presentazione di giovedì scorso.

A differenza di molte gare del passato, la sciatrice di Ikaalinen è partita subito forte facendo segnare sin dal primo chilometro il miglior tempo. Poi, con la sua solita progressione nelle seconde parti di gara, Pärmäkoski ha sempre più incrementato il vantaggio, chiudendo con 18” di margine sulla giovane Natalia Nepryaeva.

La ventiduenne russa si è confermata in ottimo stato di forma dopo il secondo posto nella sprint e ha posto la sua candidatura per un pettorale nel prossimo Nordic Opening di Ruka. Nepryaeva, sconosciuta ai più, si è rilanciata ed ha confermato le sue qualità di fondista completa dimostrate a livello giovanile con le tre medaglie (2 bronzi e 1 argento) conquistate nei Mondiali juniores di Almaty 2015.

Per Justyna Kowalczyk è arrivato nuovamente un terzo posto, avendo chiuso a 24” dalle finlandese vittoriosa. Domani la polacca porterà a termine il suo tour de force lappone, dal momento che risulta inserita nella starting list anche della seconda gara distance in pattinato.

Scorrendo la classifica finale, spicca la presenza di cinque russe tra le prime 9, con Lidia Durkina quarta che ha preceduto la norvegese Anna Svendsen, ieri vittoriosa.

Per le padrone di casa da segnalare il 13° posto di Riitta-Liisa Roponen al rientro dopo i due seri problemi alla schiena patiti nello scorso inverno. Mentre Anita Korva, talentuosa diciottenne di Vuokatti, si e' imposta nella competizione riservata alle under 20.

5 KM Tecnica classica DONNE:

1. Krista PÄRMÄKOSKI (FIN) 11'56''33
2. Natalia NEPRYAEVA (RUS) a 18”4
3. Justyna KOWALCZYK (POL) a 24”2
4. Lidia DURKINA (RUS) a 31”5
5. Anna SVENDSEN (NOR) a 31”7

Clicca qui per i risultati completi.

 

Per la 10 km maschile in alternato, in mattinata la stampa locale considerava come favoriti per il successo finale i vari Alexey Poltoranin, Ristomatti Hakola e Maxim Vylegzhanin. A dispetto di ciò i primi due hanno preferito risparmiarsi in vista delle competizioni future, mentre il russo ha chiuso al quinto posto, evidentemente condizionato dalla squalifica del CIO per la presunta manomissione delle provette avvenuta durante i Giochi Olimpici di Sochi 2014.

Come nella gara femminile, grande risultato di squadra per gli ex-sovietici che hanno monopolizzato il podio con un trio tutto under 23 composto da Alexander Bolshunov, già secondo ieri, il più quotato Aleksey Chervotkin e Andrey Sobakarev. Ben altri 4 atleti russi hanno chiuso nei primi 8, competando una prova di squadra eccellente. Unico forestiero, in questa festa russa, la “seconda linea” norvegese Andreas Nygaard che ha terminato quarto a 46” .

Per il ventunenne Bolshunov continua così il suo 2017 magico. Da ricordare in questo anno solare le tre medaglie vinte fra gli under 23 ai Mondiali di Soldier Hollow (due ori ed un argento) e le due conseguite nei mondiali di skiroll a Sölleftea in Svezia (un oro ed un argento).

Anche la competizione maschile è stata preceduta da una riservata agli atleti under 20, nella quale il successo è andato al kazako Ivan Lyuft.

10 KM Tecnica classica UOMINI:

1. Alexander BOLSHUNOV (RUS) 20'35''7
2. Alexey CHERVOTKIN (RUS) a 20” 6
3. Andrey SOBAKAREV (RUS) a 42” 2
4. Andreas NYGAARD (NOR) a 46” 9
5. Maxim VYLEGZHANIN (RUS) a 59” 2

Clicca qui per i risultati completi.

 

Domani il fine settimana di Muonio si concluderà con la 10km femminile e la 15km maschile, entrambe da disputarsi a skating.

Paolo Romanò

Ti potrebbero interessare anche: