Fotogallery | domenica 26 novembre 2017

Skate America - Photogallery della seconda giornata

Flavio Valle ha immortalato i principali protagonisti della seconda giornata di gare

SAVCHENKO/MASSOT (GER)


Nella seconda giornata di Skate America, ultima tappa di qualificazione del Grand Prix di pattinaggio di figura ospitata dalla Herb Brooks Arena di Lake Placid, si è delineato il quadro degli atleti ammessi alle finali di due delle quattro specialità. I verdetti mancanti arriveranno domenica.

Aliona Savchenko e Bruno Massot si sono imposti di prepotenza nella gara riservata alle coppie di artistico conquistando l’acceso alla finale del Grand Prix che si disputerà a Nagoya. Il sodalizio tedesco ha preceduto a sorpresa i cinesi Yu/Zhang, che grazie ad un miglioramento del primato personale di quasi otto punti hanno ottenuto l’ultimo ticket per la finale eliminando i francesi James/Cipres. I canadesi Duhamel/Radford, vincitori di Skate Canada, si sono dovuti accontentare della terza moneta.

L’immortale Aliona Savchenko ha archiviato la bellezza di 21 successi in tappe del Grand Prix, finali comprese.


COPPIE QUALIFICATE PER LA FI
NALE

1) 30 punti (CHN) SUI/HAN
2) 30 punti (RUS) TARASOVA/MOROZOV
3) 28 punti (GER) SAVCHENKO/MASSOT
4) 26 punti (CAN) DUHAMEL/RADFORD
5) 26 punti (RUS) STOLBOVA/KLIMOV
6) 26 punti (CHN) YU/ZHANG

RISERVE

A) 24 punti (FRA) JAMES/CIPRES
B) 22 punti (RUS) ASTAKHOVA/ROGONOV
C) 20 punti (ITA) DELLA MONICA/GUARISE

 

Nella gara maschile, la vittoria è andata a Nathan Chen, unico pattinatore qualificato per la finale a punteggio pieno. Lo statunitense, sconfitto nei programmi liberi sia della Rostelecom Cup che di Skate America, ha regolato il connazionale Adam Rippon e il russo Sergei Voronov, entrambi ammessi all'atto conclusivo di Nagoya così come il cinese Boyang Jin, quarto classificato.


PATTINATORI QUALIFICATI PER LA FINALE

1) 30 punti (USA) CHEN Nathan
2) 28 punti (JPN) UNO Shoma
3) 26 punti (RUS) KOLYADA Mikhail
4) 26 punti (RUS) VORONOV Sergei
5) 26 punti (USA) RIPPON Adam
6) 22 punti (CHN) JIN Boyang

RISERVE

A) 22 punti (USA) BROWN Jason
B) 20 punti (ESP) FERNANDEZ Javier
C) 20 punti (UZB) GE Misha

 

A seguire, si è disputata la short-dance, dominata dai fratelli Shibutani. La coppia statunitense ha strappato il primato nazionale a Chock/Bates scollinando per la prima volta in carriera oltre i 79 punti. In passato, i soli Virtue/Moir (7 volte) e Papadakis/Cizeron (2 volte) si sono spinti oltre.

Anna Cappellini e Luca Lanotte si trovano, invece, in seconda posizione staccati di oltre sei punti dalla testa. Per andare in finale, la coppia italiana dovrà difendere la posizione dall'attacco di chi segue in classifica ottenendo almeno 108,32 punti (nel NHK Trophy di due settimana fa erano arrivati a 110,69).


Nel programma corto femminile, ultimo evento della seconda giornata, è stato la nipponica Satoko Miyahara ad avere la meglio di misura sulle avversarie. Al posto d'onore, si è attestato la più giovane connazionale Kaori Sakamoto, che ha preceduto la canadese Gabrielle Daleman. L'attesa russa Polina Tsurskaya non è andata oltre il nono posto, penalizzata da una caduta sul triplo rittberger e da un doppio axel completato con uno step-out di troppo. L'allieva di Eteri Tutberdize sarà chiamata a recuperare oltre sette punti nel programma libero per provare a raggiungere la finale di Nagoya, che verrà conquistata solo in caso di vittoria.

Redazione Sport Invernali

Ti potrebbero interessare anche: