Combinata | mercoledì 06 dicembre 2017

Stop forzato di un mese per Jason Lamy Chappuis

È arrivata notizia dalla Francia di un infortunio che potrebbe costare caro a Jason Lamy Chappuis: il transalpino dovrà stare fermo un mese.

Credits: FIS ski

La stagione agonistica per Jason Lamy Chappuis non è cominciata al meglio sul piano agonistico, con risultati altalenanti soprattutto sul trampolino. In aggiunta, durante una performance di una decina di giorni fa sul Rukatunturi, il più forte combinatista francese di tutti i tempi ha sentito dolore alla gamba destra dopo un atterraggio.

Sulle prime lo staff tecnico francese non ha ritenuto che questo contrattempo fosse qualcosa di serio, tant’è che Lamy Chappuis ha disputato regolarmente anche le gare dello scorso week-end a Lillehammer. Tutto bene se non fosse che Jason ha continuato a sentire fastidio fino a ieri quando, rientrato in patria, si è sottoposto a degli esami clinici che hanno evidenziato una lieve frattura al perone che verrà trattata nella giornata di domani.

L’atleta di Bois d’Amont dovrà successivamente effettuare sessioni di fisioterapia che gli faranno perdere sicuramente le prossime tappe della Coppa del Mondo di Ramsau (15-17 dicembre) e Otepää (5-7 gennaio). La speranza, per il team francese, è quella di recuperare Lamy Chappuis per il week-end della Val di Fiemme (12-14 gennaio), meno di un mese prima dell’inizio dei Giochi Olimpici di PyeongChang 2018.

Dunque imprevisto pesantissimo per il trentunenne che deve ancora conquistarsi sul campo la convocazione per le Olimpiadi, poiché non è scontato che Laurent Muhlethaler sia inferiore a Lamy Chappuis ed in tal senso il medagliato dei Mondiali Juniores di Park City 2017 ha maggiori possibilità di guadagnarsi un posto per il primo evento della carriera a 5 cerchi.

Michele Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: