Biathlon | giovedì 07 dicembre 2017

Il duello tra Martin Fourcade e Johannes Bø prosegue a Hochfilzen [Presentazione]

La seconda tappa della Coppa del Mondo di biathlon andrà in scena a Hochfilzen (Austria), oramai diventata un’autentica classica di inizio stagione.

ATTUALITA'
Nonostante una condizione che non appare quella dei giorni migliori, Martin Fourcade è uscito da Östersund con il pettorale giallo sulle spalle e con tre podi in tre gare.

Johannes Bø ha sicuramente dimostrato di essere un serio rivale, ma al norvegese è mancata la continuità al tiro per tenere testa al transalpino.

Si vedrà quali saranno i valori a Hochfilzen dove, val la pena di ricordarlo, il francese ha talvolta sofferto.

In Austria mancherà Emil Hegle Svendsen, almeno nelle gare individuali. Il trentaduenne norvegese non si sente ancora al 100% e prenderà parte solo alla staffetta di domenica.


STORIA
Qui le prime gare di livello assoluto andarono in scena già nel 1978, quando si svolsero le competizioni iridate, all'epoca riservate esclusivamente al settore maschile.

Nei successivi due decenni la località tirolese è stata una presenza occasionale all’interno del calendario del massimo circuito. Tuttavia a partire dalla fine degli anni ’90 è diventata tappa fissa nel mese di dicembre, eccezion fatta per le stagioni 2004-’05 e 2016-’17, quando fu nuovamente teatro dei Mondiali.

Nel 2000 l'impianto dovette subire la cancellazione a causa della mancanza di neve. In compenso è stato teatro di recuperi ben 3 volte: nel 2006, 2008 e 2011 rispettivamente in sostituzione di Brezno-Osrblie, Pokljuka e Annecy-Le Grand Bornand.

Sino a questo momento a Hochfilzen si sono disputate 54 gare maschili individuali di primo livello (11 venti km, 24 sprint, 17 inseguimenti, 2 mass start), di cui ben dieci con valore iridato (individuale e sprint nel 1978, una per ogni format nel 2005 e nel 2017).

Sono 26 gli atleti con almeno una vittoria. Fra di essi troneggia Ole Einar Bjørndalen, capace di imporsi in ben 13 occasioni. Per dare un’idea della superiorità del veterano norvegese si pensi che al secondo posto nella graduatoria dei pluri-vittoriosi si collocano Martin Fourcade ed Emil Hegle Svendsen, ma con 4 successi, ovvero meno di un terzo rispetto al quasi quarantaquattrenne di Simostranda.

Comprendendo il regale terzetto appena citato, sono otto gli uomini in attività ad aver già primeggiato su queste nevi. Tarjei Bø ha messo assieme 3 affermazioni. Simon Schempp ne ha raccolte 2 proprio in tempi recenti. Hurrà singolo per Johannes Bø, Benedikt Doll e Lowell Bailey.

In tema di nazioni, sul gradino più alto del podio di Hochfilzen hanno sventolato 11 diverse bandiere.

Domina incontrastata la Norvegia, che nel corso degli anni ha sommato la bellezza di 26 successi, pari a quasi la metà di tutte le gare andate in scena.

Seconda posizione per il movimento tedesco, con 9 affermazioni (1 FRG + 1 DDR + 7 post-riunificazione). La Francia è a quota 7 e ha recentemente scavalcato la Russia, ferma da tempo a 6. Hanno infine raccolto 1 vittoria Bielorussia, Repubblica Ceca, Slovenia, Svezia, Unione Sovietica e Stati Uniti.

Nessun successo per l'Italia, per la quale l'impianto tirolese è storicamente contesto ostile. Il movimento maschile vanta un unico podio, del quale peraltro ricorre ormai il trentennale. Infatti arrivò il 17 dicembre 1987, quando Johann Passler si classificò terzo nell'individuale.

Per quanto riguarda gli azzurri presenti in loco, il miglior risultato in assoluto è un posto di Lukas Hofer nella sprint del dicembre 2010. Dominik Windisch non è mai andato oltre la 18^ posizione della sprint dei Mondiali 2017. Giuseppe Montello vanta un piazzamento a punti, essendosi classificato 34° nell’inseguimento iridato dello scorso febbraio. Thomas Bormolini non è invece ancora entrato nei primi quaranta, mentre Thierry Chenal è all'esordio assoluto.

Domenica è in programma una staffetta. Nel corso degli anni su queste nevi se ne sono disputate 21. Anche in questo ambito domina la Norvegia, con ben 9 successi. Segue la Russia a 5. L’Austria padrona di casa si è imposta in 3 occasioni. La Germania unita ha vinto 2 volte, mentre hanno primeggiato in 1 competizione le defunte Germania Est e Unione Sovietica.

PROGRAMMA
Venerdì 8 – 11.30 Sprint Maschile (Eurosport 1)
Sabato 9 – 12.15 Inseguimento Maschile (Eurosport 1)
Domenica 10 – 11.15 Staffetta Maschile (Eurosport 1)

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: