Sci di fondo | venerdì 13 aprile 2018

Nuovo coach per la Svezia del fondo femminile e Charlotte Kalla ritorna in squadra

Cambio della guardia al vertice della squadra dove rientrerà in gruppo la stella più luminosa, che negli ultimi due anni si era allenata in autonomia.

Pentaphoto

Pentaphoto

La Svezia dello sci di fondo femminile è reduce da un’annata estremamente positiva, come testimoniato dalle 5 medaglie (di cui 2 d’oro) conquistate ai Giochi olimpici di PyeongChang. Eppure non devono essere state tutte rose e fiori all’interno del team.

Infatti il capo allenatore delle donne, il norvegese Ole Morten Iversen, ha deciso di lasciare la sua posizione rilasciando dichiarazioni piuttosto amare: “Mi sono detto che non era il caso di continuare, per la verità nessuno mi ha chiesto di restare, ma anche se qualcuno l’avesse fatto avrei risposto che non ero interessato. Mi sembra di non stare svolgendo bene il mio lavoro, forse non sono adatto a dirigere una squadra nazionale nel sistema svedese. Il fatto che le atlete vogliano fare di testa loro non si addice al sottoscritto”.

Un riferimento neppure troppo velato a Charlotte Kalla che dal 2016, proprio l’anno in cui è arrivato Iversen, ha cominciato ad allenarsi in autonomia? Vista l’evoluzione della vicenda come avrebbe detto Pio XI “a pensar male del prossimo si fa peccato ma si indovina”.

Infatti il nuovo head coach del fondo femminile svedese è Magnus Ingesson, ovvero l’allenatore personale proprio di Charlotte Kalla, che di conseguenza ha annunciato il proprio ritorno in seno alla squadra nazionale dopo due anni.

L’ormai trentunenne tre volte campionessa olimpica ha rilasciato dichiarazioni entusiastiche in merito a quanto accaduto e altrettanto ha fatto il suo mentore.

Dunque Kalla tornerà a far parte della squadra nazionale, che sarà comunicata nelle prossime settimane. Resta da capire quali saranno le mosse nel settore maschile, dove invece la stagione è stata deficitaria.

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: