Salto | giovedì 09 agosto 2018

A Courchevel doppio appuntamento con il Summer Grand Prix

Nel weekend il Summer Grand Prix sarà impegnato a Courchevel, dove andranno in scena contemporaneamente la quarta tappa maschile e la seconda tappa femminile.

Foto di M.Dardanelli

La località savoiarda è ormai diventata appuntamento fisso nel calendario del massimo circuito estivo, ove ha fatto il proprio ingresso nel 1997. Da allora il comprensorio del Rhône-Alpes non ha mai mancato l’appuntamento, storicamente posizionato a ridosso di Ferragosto, salvo cause di forza maggiore (quali l’ingombrante concomitanza mediatica con i Giochi olimpici estivi).

Si gareggerà sul Tremplin au Praz (K120/HS132), struttura edificata nel 1990 in vista dei XVI Giochi olimpici invernali e ancora oggi nella sua conformazione originale. Dal 2011 l’impianto è stato oggetto di alcuni ammodernamenti, senza però subire una vera e propria ristrutturazione.

L'utilizzo invernale di questo trampolino è stato minimo, ma quello a livello di Summer Grand Prix è stato decisamente più intenso.

Sinora a Courchevel si sono disputate ben 21 gare maschili del massimo circuito su plastica. Gli unici trampolini ad averne ospitate di più sono Hinterzarten (25) e Hakuba (35).

Il saltatore più vincente in assoluto è l’austriaco Andreas Widhölzl, unico uomo capace di primeggiare 3 volte (1999, 2001 e 2002).

Per quanto riguarda gli atleti in attività, sono ben dieci quelli che possono vantare un successo a Courchevel. Si tratta di Janne Ahonen (2000), Gregor Schlierenzauer (2006), Simon Ammann (2009), Daiki Ito (2010), Reruhi Shimizu (2012), Andreas Wellinger (2013), Andreas Stjernen (2014), Severin Freund (2015), Maciej Kot (2016) e Dawid Kubacki (2017).

Se allarghiamo lo sguardo a chi è stato capace di salire sul podio, allora l’elenco si allunga fino a comprendere la bellezza di 20 nomi:

3 – AHONEN Janne  [FIN] (1-1-1)
3 – STOCH Kamil [POL] (0-1-2)
2 – KOT Maciej [POL] (1-1-0)
2 – AMMANN Simon [SUI] (1-0-1)
2 – WANK Andreas [GER] (0-2-0)
2 – KOUDELKA Roman [CZE] (0-0-2)
1 – SCHLIERENZAUER Gregor [AUT] (1-0-0)
1 – ITO Daiki [JPN] (1-0-0)
1 – SHIMIZU Reruhi [JPN] (1-0-0)
1 – WELLINGER Andreas [GER] (1-0-0)
1 – STJERNEN Andreas [NOR] (1-0-0)
1 – FREUND Severin [GER] (1-0-0)
1 – KUBACKI Dawid [POL] (1-0-0)
1 – FREITAG Richard [GER] (0-1-0)
1 – SAKUYAMA Kento [JPN] (0-1-0)
1 – KRANJEC Robert [SLO] (0-0-1)
1 – KASAI Noriaki [JPN] (0-0-1)
1 – PREVC Peter [SLO] (0-0-1)
1 – KRAFT Stefan [AUT] (0-0-1)
1 – KORNILOV Denis [RUS] (0-0-1)

CLICCA QUI PER LA START LIST DELLA QUALIFICAZIONE

 

Per quanto riguarda invece il settore femminile, nel 2012 Courchevel è stata teatro della prima gara in assoluto del circuito estivo. Da allora la località francese ha mancato l’appuntamento solamente nel 2014.

Sinora sul Tremplin au Praz sono andate in scena 5 competizioni riservate alle ragazze, vinte da 4 atlete diverse. Sara Takanashi si è imposta in 2 occasioni (2015, 2016). Vantano inoltre 1 successo Alexandra Pretorius (2012), Ema Klinec (2013) e Katharina Althaus (2017).

Curiosamente la donna con più podi non è ancora riuscita a imporsi. Si tratta della giapponese Yuki Ito, classificatasi per 4 volte nella top-three, piazzandosi però una volta seconda e tre volte terza (0-1-3). Fra le atlete in attività si contano 3 podi per Takanashi (2-1-0), 2 per Daniela Iraschko-Stolz (0-1-1), 1 per Klinec (1-0-0), Althaus (1-0-0), Sarah Hendrickson (0-1-0), Chiara Hölzl (0-1-0) e Jacqueline Seifriedsberger (0-0-1). 

CLICCA QUI PER LA START LIST

PROGRAMMAZIONE TELEVISIVA
Venerdì 10: Gara femminile, ore 20.30 – Eurosport 2 (Sintesi)
Sabato 11: Gara maschile, ore 23.55 – Eurosport 2 (Sintesi)

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: