Sci di fondo | 09 dicembre 2018

Fondo – Norvegia batte Russia nella Staffetta maschile di Beitostølen

Dopo un duello durato quattro frazioni, la volata premia Iversen, Sundby, Røthe e Krogh, terza Norvegia II

Fondo – Norvegia batte Russia nella Staffetta maschile di Beitostølen

La Norvegia festeggia la doppietta: dopo il facile trionfo delle ragazze nella prova femminile, si risolve in volata la Staffetta maschile di Beitostølen, con Norvegia I di Emil Iversen, Martin Johnsrud Sundby, Sjur Røthe e Finn Hågen Krogh che supera Russia I di Evgeniy Belov, Alexander Bolshunov, Denis Spitsov e Andrey Melnichenko; terza Norvegia II di Didrik Tønseth, Hans Christer Holund, Magne Haga e Simen Hegstad Krüger.

Contrariamente alle Staffette disputate in tempi recenti, quella odierna non bada a tattiche: Iversen al lancio fa valere la sua straripante forma, facendo selezione e decidendo di fatto le squadre che andranno sul podio. Lo seguono infatti soltanto Belov e Tønseth, con il resto del mondo già fuori dai giochi. In seconda frazione Bolshunov ricuce lo strappo su Sundby e lo stacca di una manciata di secondi; Holund invece perde contatto, ma il vantaggio accumulato consente ad Haga e Krüger di portare Norvegia II sul podio senza alcuna difficoltà.

In terza frazione Røthe si riporta rapidamente su Spitsov, ma non riesce a staccarlo, così Melnichenko e Krogh partono insieme. Il norvegese, conscio della netta superiorità in volata, si piazza sulle code del russo e vi ci resta fino a poche centinaia di metri dal traguardo, quando imbocca il rettilineo conclusivo in testa, andando a vincere con irrisoria facilità.

Quello odierno è il successo numero 71 per la Norvegia in una Staffette maschili di primo livello, il numero 85 in prove a squadre se si considerano dunque anche le Team Sprint. La Russia deve accontentarsi del secondo posto, mentre come detto il terzo è deciso in favore di Norvegia II sin dalla seconda frazione.

Staccatissime le altre squadre, con la Svizzera che vince la volata di gruppo e ottiene un’ottima quarta piazza nonostante Dario Cologna non abbia fatto la differenza; quinta è Francia I, sempre fra le prime nonostante l’assenza di Maurice Manificat, sesta una buona Germania, settima Francia II, ottava Finlandia I e nona Russia II.

Decimo posto per la sperimentale Italia. Il quartetto composto da Maicol Rastelli, Dietmar Nöckler, Mirco Bertolina e Francesco De Fabiani non è mai in lotta per posizioni più prestigiose, tuttavia ha il merito di battere una Svezia in grave difficoltà con tutti i suoi frazionisti ed alla fine soltanto undicesima.

STAFFETTA 4x7.5 KM MASCHILE BEITOSTØLEN – CLASSIFICA FINALE
1. NORVEGIA I (Iversen, Sundby, Røthe, Krogh) 1:10:38.9
2. RUSSIA I (Belov, Bolshunov, Spitsov, Melnichenko) +0.7
3. NORVEGIA II (Tønseth, Holund, Haga, Krüger) +53.3
4. SVIZZERA (Bieler, Cologna, Livers, Furger) +2:09.2
5. FRANCIA I (Gaillard, Backscheider, Parisse, Jay) +2:09.6

Clicca qui per la classifica completa

Jacopo Barbieri

Ti potrebbero interessare anche: