Sci di fondo | 01 gennaio 2019

Fondo - Sprint Val Müstair, Pellegrino secondo alle spalle di Klæbo

Il norvegese impone un ritmo infernale e batte tutti nella finale sulle nevi svizzere. L’azzurro sale su un podio regale insieme a Ustiugov. De Fabiani si ferma ai quarti

Fondo - Sprint Val Müstair, Pellegrino secondo alle spalle di Klæbo

Inizia con un podio il 2019 di Federico Pellegrino. L’azzurro ha chiuso al secondo posto la sprint a tecnica libera della Val Müstair, terza tappa del Tour de Ski, alle spalle di un inavvicinabile Johannes Høsflot Klæbo. Il norvegese, già vincitore nello stesso format a Dobbiaco, ha imposto in finale un ritmo insostenibile per la concorrenza, mettendo al sicuro il successo già prima di presentarsi sul rettilineo finale. Pellegrino non è riuscito a guadagnare subito le code del rivale, e si è anzi ritrovato costretto a saltare Jouve e Ustiugov prima di tentare una vana rimonta su Klæbo.

Il podio di oggi è di grande valore statistico per il valdostano, e non soltanto perché è il quarto in quattro sprint in Val Müstair. Pellegrino raggiunge Pietro Piller Cottrer a quota 25 podi individuali in competizioni di primo livello: nessun italiano ha saputo fare meglio in campo maschile.

Sul podio, insieme ai due massimi interpreti della specialità, è salito anche un Sergey Ustiugov che sembra ormai definitivamente recuperato ad alti livelli. Il russo, vincitore due giorni fa della 15 km di Dobbiaco, ha beffato per un solo centesimo Richard Jouve, che ha visto così sfumare il secondo podio in due sprint del Tour de Ski. Emil Iversen, il più vicino a Klæbo in qualificazione, ha chiuso in quinta piazza, in una finale completata da Sindre Bjørnestad Skar, sesto.

Si è fermato invece in semifinale Alexander Bolshunov, che si era svegliato questa mattina da leader della generale del Tour de Ski. Il russo ha chiuso al terzo posto la sua batteria, alle spalle di Skar e Jouve. La stessa sorte è toccata al secondo classificato di Dobbiaco, Lucas Chanavat, ultimo in una semifinale dal livello ancora più elevato rispetto all’atto conclusivo, che ha opposto i primi cinque della qualificazione: Klæbo, Iversen, Pellegrino, lo stesso francese e Ustiugov.

In casa Italia, Francesco De Fabiani si è fermato ai quarti di finale, destando comunque una buona impressione. L’azzurro si è messo alle spalle Calle Halfvarsson, ma si è dovuto piegare a Finn Hågen Krogh e a Jouve.

La vittoria di oggi consegna a Klæbo anche la vetta della classifica del tour, con 12 secondi di margine su Ustiugov e 25 su Bolshunov. Pellegrino si ritrova addirittura in settima piazza, mentre De Fabiani resta 15esimo, ma guadagna terreno rispetto a diversi specialisti delle gare su distanza, rimasti esclusi in qualificazione, come Denis Spitsov, Martin Johnsrud Sundby, Clément Parisse e Didrik Tønseth.

Bolshunov continua invece a comandare la graduatoria di Coppa del Mondo, con 476 punti. Iversen è secondo, a quota 416, mentre Klæbo sale a 402.

 

SPRINT TL MASCHILE VAL MÜSTAIR - CLASSIFICA FINALE

1. Johannes Høsflot KLAEBO (NOR) 3:03.78

2. Federico PELLEGRINO (ITA) +2.35

3. Sergey USTIUGOV (RUS) +3.07

4. Richard JOUVE (FRA) +3.08

5. Emil IVERSEN (NOR) +3.61

 

6. Sindre Bjørnestad SKAR (NOR) +43.00

Matteo Novarini

Ti potrebbero interessare anche: