Sci di fondo | domenica 06 gennaio 2019

Fondo - De Fabiani: "Il bilancio del Tour de Ski è sicuramente positivo"

L'azzurro ammette: "Partivo quarto e sarebbe stato bello terminare più avanti, ma il mio obiettivo iniziale era una top ten ed è arrivata"

Foto Fisi

Foto Fisi

Sperava forse di terminare più in alto nella classifica generale, ma era consapevole che sarebbe stato molto difficile. Francesco De Fabiani, però, può ritenersi ampiamente soddisfatto del nono posto con cui ha chiuso un Tour de Ski nel quale è salito due volte sul podio ed è sempre riuscito a qualificarsi nelle sprint.

«Ho ripetuto il nono posto che era il mio miglior risultato in questa competizione – ha ricordato De Fabiani, intervistato al termine della gara – anche se nella passata occasione ero già nono prima di iniziare la scalata del Cermis. Questa volta partivo quarto e sarebbe stato bello terminare la fatica più avanti, ma alla fine già entrare nei dieci è per me un ottimo risultato. Sono contento, il Tour è andato bene e il bilancio è sicuramente positivo, perché gara dopo gara ho sempre migliorato la mia posizione nella classifica generale fino al quarto posto. Sarebbe stato bello continuare a salire (ride, ndr) ma sapevo che oggi era molto improbabile che ci riuscissi. Il Cermis è sempre molto duro. Spero di arrivarci una volta con abbastanza vantaggio da poter gestire la salita senza perdere posizioni».

L’azzurro è poi tornato sulle sprint, format nel quale migliorando potrebbe salire anche nelle classifiche dei futuri Tour de Ski: «È positivo che mi sia sempre qualificato nelle sprint perché soltanto partecipando con continuità le batterie riuscirò a migliorare. Quando imparerò a non dover risparmiare troppe energie durante le sprint, riuscirò a terminare più avanti e prendermi dei preziosi secondi di abbuono che mi aiuteranno a salire ulteriormente la classifica del Tour de Ski».

Ora De Fabiani si prende una meritata settimana di riposo, visto che il prossimo weekend salterà le gare di Dresda: «Si, ora mi riposerò una settimana e tornerò probabilmente in Coppa del Mondo nella tappa di Otepää, in Estonia, tra due settimane. Da lì si riprenderà normalmente con la Coppa del Mondo, tranne il weekend di pausa a inizio febbraio quando avremo gli Italiani a Cogne e ne approfitteremo per fare un raduno pre Mondiale. Poi ci saranno altre due tappe di Coppa del Mondo, Lahti e proprio Cogne, quindi andremo al Mondiale, dove mi auguro di presentarmi nella buona condizione che avevo qui al Tour de Ski»

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: