Sci di fondo | 11 gennaio 2019

Fondo - Poche gare di Coppa del Mondo per Johaug, che punta tutto sul Mondiale

La norvegese salterà anche Lahti e Cogne, oltre Dresda, e sull'Alpe di Siusi rifinirà la preparazione per il Mondiale; l'allenatore Mikkelsplass: "Saltare il Tour de Ski è stata la scelta più giusta"

Fondo - Poche gare di Coppa del Mondo per Johaug, che punta tutto sul Mondiale

Dopo aver già saltato il Tour de Ski, Therese Johaug non sarà al via di diverse gare di Coppa del Mondo per preparare al meglio il Mondiale di Seefeld. La campionessa norvegese, che ha vinto tutte le distance a cui ha partecipato in questa stagione, non è presente a Dresda, dove sono in programma però una sprint e una team sprint, ma ha in programma di non gareggiare nemmeno a Lahti, perché si svolgeranno ancora una sprint e una team sprint, e a Cogne, dove si farà anche una 10km in classico ma è troppo vicina al Mondiale per la campionessa norvegese.

Una bella notizia, forse, per Østberg, in quanto Johaug potrà recuperarle punti soltanto nella 10km in classico di Otepää e nella 10km in skating di Ulricehamn. In Svezia Johaug farà anche la staffetta del 27 gennaio, ultima gara di Coppa del Mondo per lei prima del Mondiale di Seefeld.

Insomma, la scelta di Johaug è chiara: puntare tutto sui Mondiali. Il suo allenatore personale, Pål Gunnar Mikkelsplass, ha ribadito che la scelta di saltare il Tour de Ski è stata quella giusta: «Saltare il Tour de Ski è stata una scelta facile da prendere visto la piega che ha preso la sua stagione. Se non farà nulla di stupido, infatti, si presenterà nella forma che vogliamo ai Mondiali di Seefeld. Ecco, andare al Tour poteva rivelarsi una scelta sbagliata. Therese è in gran forma, quindi sarebbe stato rischioso spingere il proprio corpo ancora oltre nel Tour, mentre sarebbe stato il contrario se non fosse stata al meglio».

Anche il manager dell’atleta norvegese, Jørn Ernst, ha sottolineato quanto fosse mentalmente importante per Johaug saltare il Tour de Ski: «Therese era mentalmente stanca e aveva bisogno di una pausa dalle gare. C’è stata grande attenzione attorno a lei per il ritorno alle gare, sono accadute tante cose. Inizialmente lei aveva in programma di andare al Tour, ma alla fine è stato meglio evitare».

In questo periodo Johaug si è allenata a Sjisjøen e Dalsbygda, trovando delle ottime condizioni meteo che le hanno permesso di allenarsi nel migliore dei modi.
Prossimamente, dopo i Campionati Nazionali di Meraker, in programma dal 31 gennaio al 2 febbraio, Johaug, che in quell'occasione farà la 10km in classico e lo skiathlon, si dovrebbe allenare in altura a Seiser Alm, in Italia, insieme proprio a Ingvild Flugstad Østberg, per rifinire la preparazione in vista del Mondiale.

Anche l’allenatore della nazionale norvegese Ole Morten Iversen ha applaudito infine la scelta di Johaug: «Saltare il Tour de Ski è stata una mossa azzeccata, perché ci potrà andare anche il prossimo anno, mentre il Mondiale è oggi»

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: