Biathlon | 17 gennaio 2019

Lisa Vittozzi non si ferma più. È seconda anche nella sprint di Ruhpolding!

Solo Anastasiya Kuzmina riesce a superare l'ormai ventiquattrenne azzurra, che incamera il terzo podio consecutivo e si avvicina sempre di più a Dorothea Wierer nella classifica generale.

Lisa Vittozzi non si ferma più. È seconda anche nella sprint di Ruhpolding!

Prosegue il momento d’oro di Lisa Vittozzi che, dopo le due vittorie di Oberhof, ha inanellato il terzo podio consecutivo nell’odierna sprint di Ruhpolding.

La prossima ventiquattrenne veneta di scuola friulana si è resa protagonista di una prestazione pressoché perfetta, trovando lo zero al poligono e realizzando il secondo tempo di giornata sugli sci stretti. Una performance di questo genere è stata superata esclusivamente da quella di Anastasiya Kuzmina, la sola atleta capace di fare meglio dell’azzurra nel fondo.

La siberiana naturalizzata slovacca ha dovuto a sua volta coprire tutti i bersagli per poter eccellere, primeggiando alfine di 11”5. Va però rimarcato un fatto. Nella tornata conclusiva è stata Vittozzi a guadagnare su Kuzmina, non viceversa. Anzi, per la verità, Lisa è stata seconda solo a Denise Herrmann negli ultimi 2,5 km. Da questo particolare si può evincere l’immenso potenziale del soggetto in questione, che per ragioni anagrafiche deve ancora raggiungere il prime della propria carriera.

Il podio è stato completato da una coetanea della sappadina, ovvero Hanna Öberg. La svedese ha firmato una prova molto solida, abbinando lo zero al tiro con uno dei migliori dieci tempi di giornata sugli sci. In questo modo la ventitreenne di Kiruna, staccata di 29”1 dalla vincitrice, ha approfittato al meglio delle penalità di chi si è stata più rapida di lei nel fondo.

Fra di esse la norvegese Marte Olsbu-Røiseland, che ha dovuto rinunciare al podio per 1”5 a causa di un bersaglio mancato in piedi. È invece stato fatale un errore a terra per le ambizioni di Dorothea Wierer. L’altoatesina si è dovuta accontentare del sesto posto, vedendosi superata anche da Anais Bescond. La veterana del team transalpino ha guidato un’ottima performance di squadra, poiché Justine Braisaz e Anais Chevalier si sono classificate ex aequo in settima piazza.

Fra le pretendenti per la classifica generale prosegue invece il momento negativo di Paulina Fialkova e Kaisa Mäkäräinen. La slovacca ha sbagliato a terra, concludendo quattordicesima. La finlandese invece ha dovuto percorrere due volte l’infausto anello e non è andata oltre la ventunesima posizione.

La Germania si lascia alle spalle l’orrenda sprint di Oberhof, ovvero la peggior gara di sempre nella propria storia. La migliore del team teutonico, che ha inserito cinque donne fra le prime venti, è stata la rientrante Laura Dahlmeier, nona senza errori, appena davanti a Franziska Preuß, decima con una penalità.

Nessun’altra azzurra ha fatto breccia in zona punti. Nicole Gontier ha mancato due bersagli a terra e ha concluso 41^. Federica Sanfilippo ha invece sbagliato tre volte (2+1), classificandosi 57^. Alexia Runggaldier ha dal canto suo faticato oltremodo sugli sci, commettendo per di più un errore a terra e incamerando di conseguenza un 66° posto.

Infine Irene Lardschneider si è presa la soddisfazione di esordire in Coppa del Mondo con una prova perfetta al poligono. Il suo passo nel fondo è giocoforza ancora molto lontano da quello delle atlete di vertice, di conseguenza l’altoatesina ha chiuso 83^. Al di là del piazzamento, resta la bella esperienza e il fatto di aver rotto il ghiaccio con il massimo circuito.

Nella classifica generale di Coppa del Mondo Wierer difende il pettorale giallo salendo a 476 punti. Tuttavia Vittozzi si avvicina a 450. Fialkova rimane terza con 401, mentre Kuzmina si issa al quarto posto con 387, scavalcando Chevalier (365). Sesta è Olsbu-Røiseland con 352.

Vittozzi dal canto suo rafforza la leadership nella Coppa di specialità, dove ora comanda con 220 punti contro i 201 di Wierer, i 180 di Kuzmina, i 169 di Fialkova, i 167 di Chevalier e i 164 di Olsu-Røiseland.

Le donne torneranno in pista sabato alle ore 14.30 con la staffetta. Domani, allo stesso orario, è invece prevista la prova a squadre maschile.

La tappa si concluderà domenica con le mass start dove, a meno di defezioni, parteciperanno tre italiani. Wierer, Vittozzi nel settore femminile e Lukas Hofer tra i maschi.  

RUHPOLDING – SPRINT FEMMINILE
1. KUZMINA Anastasiya [SVK] (0+0) 19’15”1
2. VITTOZZI Lisa [ITA] (0+0) a 11”5
3. ÖBERG Hanna [SWE] (0+0) a 29”1
4. OLSBU-RØISELAND Marte [NOR] (0+1) a 30”6
5. BESCOND Anais [FRA] (0+0) a 32”5
6. WIERER Dorothea [ITA] (1+0) a 40”2
7. BRAISAZ Justine [FRA] (0+0) a 46”1
7. CHEVALIER Anais [FRA] (0+0) a 46”1
9. DAHLMEIER Laura [GER] (0+0) a 47”7
10. PREUß Franziska [GER] (0+1) a 50”8

Clicca qui per i risultati completi.

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: