Salto | 20 gennaio 2019

Non c’è due senza tre! Clemens Aigner vince ancora nella Continental Cup di Sapporo

L’austriaco domina la competizione conclusiva del weekend asiatico del circuito cadetto, infliggendo distacchi pesantissimi. Torna sul podio il norvegese Robin Pedersen (2°) e si riconferma in 3^ piazza il tedesco Martin Hamann. L’Austria si assicura matematicamente un pettorale per il prossimo periodo di Coppa del Mondo

Non c’è due senza tre! Clemens Aigner vince ancora nella Continental Cup di Sapporo

Il weekend di Coppa Continentale di salto speciale, ospitato dalla metropoli nipponica di Sapporo, si è concluso quest’oggi così come era iniziato venerdì, ovvero con un successo dell’austriaco Clemens Aigner. Il venticinquenne ha così vinto tutte e tre le gare disputate sull’Okurayama, sebbene con un trend di gara leggermente differente.

Il leader del circuito cadetto per la prima volta in questi giorni ha trovato vento frontale decisamente più favorevole degli avversari, andando così a vincere per dispersione facendo segnare il miglior punteggio in ambedue le serie. Nella prima si è spinto a 144 m, ben 7 oltre l’HS, raccogliendo valutazioni stilistiche elevatissime. Nel momento decisivo il vento è aumentato prima del suo salto, spingendo la direzione gara ad abbassare la stanga addirittura di 4 unità. Nonostante tutto Aigner è riuscito a segnare la miglior misura di manche, atterrando a 138 m.

Lontano oltre 30 lunghezze Robin Pedersen, giunto in piazza d’onore grazie a due solide prestazioni da 139 e 134.5 metri. Lo stile è stato il tallone d’Achille del norvegese, che ha perso in questa componente addirittura 17 punti dal vincitore. Sull’ultimo gradino del podio è invece salito Martin Hamann, riconfermando il risultato del giorno precedente recuperando qualche posizione nella seconda manche, complice soprattutto il passaggio a quoto di qualche avversario.

In questa categoria rientra Ziga Jelar (da 2° a 4°), non riuscito a difendersi laddove il vento è improvvisamente calato. Molto peggio è andata ai tedeschi Felix Hoffmann (da 5° a 10°) e Moritz Baer (da 4° a 13°), superati dai compagni di squadra Severin Freund (5°) e Pius Paschke (8°). Per la prima volta in questo fine settimana hanno fatto capolino nella top ten i nipponici Keiichi Sato (6°) e Yumu Harada (9°), oltre all’austriaco Clemens Leitner (7°). Ha invece recitato il ruolo di comparsa Tomas Vancura (22°), mentre ieri aveva addirittura flirtato con il successo.

Dopo la competizione di ieri Aigner si è issato in cima alla classifica generale di Continental Cup, ma è verosimile che salterà i prossimi appuntamenti del circuito cadetto in quanto la Coppa del Mondo farà proprio tappa a Sapporo il prossimo weekend. Soprattutto alla luce del pettorale conquistato matematicamente per l’Austria quest’oggi, mentre la lotta per i due rimanenti è aperta tra Slovenia, Germania e Norvegia. Saranno così fondamentali le due gare di Planica che verranno disputate sabato e domenica prossima.

COC SAPPORO III – HS 137
1. AIGNER Clemens (AUT) 292.7
2. PEDERSEN Robin (NOR) 260.1
3. HAMANN Martin (GER) 255.3
4. JELAR Ziga (SLO) 247.2
5. FREUND Severin (GER) 244.6
6. SATO Keiichi (JPN) 244.0
Clicca qui per i risultati completi.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: