Combinata | 02 febbraio 2019

Johannes Lamparter vince a sorpresa il segmento di salto della prima gundersen di Klingenthal

Dopo l’oro ai Mondiali Juniores di Lahti, l’austriaco ha fatto segnare il miglior punteggio sul trampolino sassone. Scatterà così con il pettorale n°1 davanti al connazionale Franz-Josef Rehrl (5’’), al teutonico Manuel Faisst (13’’) e al pettorale giallo Jarl Magnus Riiber (27’’)

Johannes Lamparter vince a sorpresa il segmento di salto della prima gundersen di Klingenthal

All’ora di pranzo è andato in scena il primo segmento di gara della 16^ competizione individuale della Coppa del Mondo di combinata nordica 2019. Nella Vogtland Sparkasse Arena di Klingenthal per la prima volta in carriera Johannes Lamparter ha festeggiato il successo in un segmento di salto.

L’austriaco classe 2001, dopo aver archiviato la settimana scorsa la medaglia d’oro nella gundersen sui 10km ai Mondiali Juniores di Lahti, quest’oggi è stato protagonista di un’incredibile performance, eseguendo in maniera impeccabile ed andando ad atterrare a 139 metri. Il giovane tirolese è stato bravo a sfruttare al meglio il buon vento frontale trovato, ma anche ad appoggiare un ottimo telemark nonostante fosse in zona HS.

Alle sue spalle per 1.3 punti si è attestato il più quotato connazionale Franz-Josef Rehrl, autore di un buon salto da 134m. Partirà così con appena 5’’ di ritardo, mentre Manuel Faisst scatterà a 13’’ nonostante una misura fotocopia, dal momento che lo stiriano è partito da un gate più basso su richiesta dell’allenatore.

Pettorale n° 4 a 27’’ per il leader della generale Jarl Magnus Riiber, grazie ad una misura competitiva (133m), che però non gli ha permesso di fare la differenza. Il norvegese si candida sicuramente tra i favoriti per il successo finale, così come i tedeschi Vinzenz Geiger (48’’) e Fabian Riessle (1’09’’), che scatteranno con un ritardo che potrà essere colmato, ma tanto dipenderà dallo schema di gara che si andrà a creare. Saranno inoltre importantissimi i materiali, dal momento che nella località sassone attualmente sta nevicando.

Sicuramente in questo contesto dal campo partenti estremamente ridotto potranno provare a fare risultato coloro che solitamente gareggiano nel circuito cadetto. Oltre a Lamparter hanno saltato bene anche i norge Leif Torbjørn Nævold (58’’) e Harald Johnas Riiber (1’19’’), la cui condizione nel fondo però sarà un’incognita. Buona posizione di partenza anche per Szczepan Kupczak (34’’) e Wilhelm Denifl (41’’), che dovranno cercare di resistere il più possibile dal ritorno dei combinatisti dalla grande qualità sugli sci stretti. Un trenino sicuramente dal potenziale enorme è quello formato da Johannes Rydzek e dai finlandesi Ilkka Herola, Arttu Mäkiaho e Eero Hirvonen, che prenderanno il via a un minuto e mezzo dal leader.

Ricordiamo che tra i moltissimi assenti troviamo l’intera squadra italiana, tutti i big norvegesi con l’eccezione del pettorale giallo, i francesi, i giapponesi, il tedesco Eric Frenzel e l’austriaco Mario Seidl, questi ultimi alle prese con dei malanni.

Alle ore 15 è previsto il fondo.

Clicca qui per i risultati completi.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: