Biathlon | 06 febbraio 2019

La caccia di Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi alla Sfera di cristallo riparte da Canmore

Tempo di viaggi intercontinentali per la Coppa del Mondo di biathlon. Per due settimane si gareggerà in Nord America. La prima delle due tappe sulle Rocky Mountains andrà in scena a Canmore (Canada).

Pentaphoto

Pentaphoto

ATTUALITA’
Tappa dopo tappa, sembra avvicinarsi sempre di più la conquista della prima Coppa del Mondo da parte del movimento italiano. Infatti Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi sono separate da 34 punti in classifica generale.

L’avversaria più vicina, ovvero la norvegese Marte Oslbu Røiseland è staccata di 124 punti dall’altoatesina e di 90 dalla veneta di scuola friulana. Anastasiya Kuzmina è a -126 dalla vetta, mentre Paulina Fialkova a -134.

Fra le prime dieci della classifica generale l’unica assente dovrebbe essere Hanna Öberg, che come tutte le svedesi di vertice rimarrà in Europa per preparare al meglio i Mondiali di casa. Anche la Russia si presenterà con le seconde linee.

STORIA
A Canmore il settore femminile ha una storia decisamente più scarna di quello maschile. D’altronde i Giochi del 1988 furono gli ultimi prima dell’ingresso delle biathlete nel club olimpico, avvenuta nel 1992. 

Pertanto l’impianto dell’Alberta è stato teatro di sole 6 gare femminili di primo livello (2 quindici km, 3 sprint e 1 mass start),  diluite nell’arco di tre inverni (1991, 1994, 2016).

Interessante notare come sinora nessuna donna sia riuscita a vincere più di una competizione. I successi messi in palio sono stati raccolti nell’ordine dalla norvegese Elin Kristiansen, dalla sovietica Svetlana Davidova, dalla tedesca Uschi Disl, dalla russa Nadezhda Talanova, dall’ucraina Olena Pidhrushna e dall’italiana Dorothea Wierer.

Queste ultime due sono chiaramente le uniche atlete in attività ad aver già primeggiato da queste parti. È invece salita sul podio, senza issarsi sul gradino più alto, Krystyna Guzik.

ITALIA, STORIA E ATTUALITA’
A Canmore Wierer si è sempre tolta grandi soddisfazioni. Già nel 2009 vinse la medaglia d’oro iridata nell’inseguimento della categoria youth. Raccolse poi anche il bronzo nella staffetta assieme a Nicole Gontier e Alexia Runggaldier.

Guardando alle gare di Coppa del Mondo, Dorothea non è mai scesa dal podio! Nel 2016 in due partecipazioni nell’Alberta ha chiuso 3^ la sprint e 1^ la mass start.

Inoltre fra le biathlete capaci di chiudere nella top-three si legge anche il nome di Nathalie Santer, piazzatasi 3^ sia nell’individuale che nella sprint del marzo 1994.

Dunque per l’Italia a Canmore il bilancio complessivo parla di 4 podi in 6 gare!

Guardando alle altre azzurre in attività, non vi sono altri piazzamenti nella top-ten. Lisa Vittozzi e Federica Sanfilippo hanno concluso rispettivamente 17^ e 26^ la sprint del febbraio 2016, mentre Nicole Gontier e Alexia Runggaldier non hanno ancora gareggiato nell’Alberta in competizioni di primo livello.

STAFFETTE
Sabato è in programma una staffetta, sarà solamente la seconda della storia in quel di Canmore. La prima, disputata nel 1994, vide il successo della Germania davanti agli Stati Uniti (clamorosamente secondi) e alla Norvegia.

PROGRAMMA FEMMINILE E PALINSESTO TELEVISIVO
(ORARIO ITALIANO)

Giovedì 7, ore 22.00 – Individuale (Diretta Eurosport)
Sabato 9, ore 22.30 – Staffetta (Diretta Eurosport)
Domenica 10, ore 21.45 – Mass Start (Diretta Eurosport)

ATTENZIONE! Il programma dovrebbe venire stravolto a causa del freddo estremo. Al momento l'IPOTESI più probabile è la seguente:

Giovedì 7, ore 22.55 – Individuale (Diretta Eurosport)
Venerdì 8, ore 22.45 – Staffetta (Diretta Eurosport)
Data e orario da stabilire – Mass Start (Diretta Eurosport)

Si rimanda alle informazioni che verranno diramate dall'Ibu nei prossimi giorni.

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: