Biathlon | 11 febbraio 2019

Biathlon - Coppa del Mondo: dopo Canmore, Wierer sempre in testa ma Vittozzi è a -5

Con gli scarti le due azzurre sarebbero addirittura pari; alle loro spalle solo Kuzmina e Roeiseland sembrano in grado di poter inserirsi ancora nella contesa; almeno un'azzurra in lotta anche in ogni classifica di specialità

Biathlon - Coppa del Mondo: dopo Canmore, Wierer sempre in testa ma Vittozzi è a -5

Cancellata la sprint di Canmore, restano nove le gare valide per la classifica generale di Coppa del Mondo in programma prima del termine della stagione.

Prosegue il sogno degli appassionati italiani, che vedono sempre più vicina la possibilità di festeggiare un successo finale di una tra Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi. Alla vigilia della tappa di Salt Lake City, dove sono in programma una sprint e un inseguimento, Dorothea Wierer ha un vantaggio di 5 punti sulla sappadina, 651 contro 646, dopo la gara di Canmore non molto positiva per la finanziera altoatesina. La terza in classifica, Anastasiya Kuzmina è distante 111 lunghezze dal primo posto con 540 punti, mentre Marte Olsbu Roeiseland, forse la più in forma tra le avversarie delle azzurre, di punti ne ha 537.
Va detto, però, che come oggi la norvegese, nel corso della Coppa del Mondo, prima Mäkäräinen, poi Anais Chevalier, poi Paulina Fialkova, si sono già alternate nel ruolo di contender delle azzurre, che hanno dimostrato di avere fin qui una continuità che le altre non hanno fin qui avuto.

La classifica al vertice si fa ancora più interessante se si considera il gioco degli scarti. Infatti, togliendo le due gare nelle quali le due azzurre hanno raccolto meno punti, Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi sarebbero a pari merito nella classifica generale. Doro scarta fin qui 17 punti della sprint di Oberhof e i 19 dell’individuale di Canmore, scendendo così a 615. La sappadina, invece, toglierebbe 8 punti dalla mass start di Nove Mesto e 23 dalla sprint sempre nella località ceca, scendendo così anch’essa a 615. Kuzmina, invece, scarta 21 punti, tutti dal weekend di apertura a Pokljuka, passando così a 519. Roeiseland, invece, scarta appena 11 punti, quelli dell’inseguimento di Hochfilzen, dove arrivò anche 47ª nella sprint.

Per quanto riguarda le classifiche di specialità, nell’individuale comanda la giovane ceca Marketa Davidova con 102 punti, seguita proprio da Lisa Vittozzi con 86 e Fialkova 71. L’ultima individuale della stagione sarà proprio quella mondiale di Oestersund, dove ci si giocheranno quindi le medaglie ma anche la coppa di specialità.

LA CLASSIFICA GENERALE 16/25
1ª D. Wierer (ITA) 651
2ª L. Vittozzi (ITA) 646
3ª A. Kuzmina (SVK) 540
4ª M.O. Roeiseland (NOR) 537
5ª P. Fialkova (SVK) 526
6ª K. Mäkäräinen (FIN) 443
7ª I. Kryuko (BLR) 427
8ª H. Oeberg (SWE) 423
9ª A. Chevalier (FRA) 408
10ª M. Hojnisz (POL) 389
Le altre italiane:
35ª F. Sanfilippo 139
38ª N. Gontier 120
74ª A. Runggaldier 20

CLASSIFICA INDIVIDUALE 2/3
1ª M. Davidova (CZE) 102
2ª L. Vittozzi (ITA) 86
3ª P. Fialkova (SVK) 71
4ª M. Hojnisz (POL) 64
5ª F. Hildebrand (GER) 62
Le altre italiane:
9ª D. Wierer 55
52ª A. Runggaldier 6

CLASSIFICA SPRINT 6/9
1ª L. Vittozzi (ITA) 260
2ª D. Wierer (ITA) 235
3ª M. Olsbu Roeiseland (NOR) 212
4ª A. Kuzmina (SVK) 211
5ª A. Chevalier (FRA) 189
Le altre italiane:
33ª F. Sanfilippo 62
38ª N. Gontier 54

CLASSIFICA INSEGUIMENTO 5/8
1ª D. Wierer (ITA) 256
2ª L. Vittozzi (ITA) 232
3ª M. Olsbu Roeiseland (NOR) 183
4ª K. Mäkäräinen (FIN) 180
5ª A. Kuzmina (SVK) 171
Le altre italiane:
28ª F. Sanfilippo 67
30ª N. Gontier 62
54ª A. Runggaldier 14

CLASSIFICA MASS START 3/5
1ª P. Fialkova (SVK) 127
2ª H. Oeberg (SWE) 117
3ª A. Kuzmina (SVK) 108
4ª D. Wierer (ITA) 105
5ª V. Hinz (GER) 104
Le altre italiane:
14ª L. Vittozzi 68
38ª F. Sanfilippo 10
41ª N. Gontier 4

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: