Biathlon | 06 marzo 2019

Biathlon - Johannes Bø: "Mi rattrista sapere che ci sono ancora atleti dopati"

Il campione norvegese, insieme ai connazionali Christiansen ed Eckhoff ha parlato degli arresti avvenuti la scorsa settimana in occasione del Mondiale di sci nordico in Austria; JT Bø: "Sono scoraggiato"

Foto di Stefano Jeantet

Foto di Stefano Jeantet

Quanto accaduto la settimana scorsa a Seefeld, in occasione dei Mondiali di sci nordico, con la retata che ha portato agli arresti dei fondisti Baldauf, Hauke, Poltoranin, Veerpalu e Tammjarv, sta tenendo banco anche a Oestersund, dove domani prenderanno il via i Mondiali di biathlon.

Hanno affrontato oggi l’argomento anche Johannes Bø, Vetle Christiansen e Tiril Eckhoff, che domani parteciperanno alla staffetta mista insieme a Marte Olsbu Roeiseland.

«Mi rattrista sapere che lì fuori ci siano ancora atleti dopati – ha affermato Johannes Bøc’era stata un po’ di pulizia negli ultimi anni e pensavo le cose stessero andando meglio. Poi improvvisamente sono arrivate nuove rivelazioni. Sono scoraggiato. Mi fa piacere sapere che gli imbroglioni vengono presi e lo spionaggio sia utilizzato nelle indagini. Una cooperazione tra Wada e Polizia è la strada giusta da percorrere, i cattivi devono essere presi».

è stato quindi incalzato da altre domande sull’argomento. «Se mi fido dei miei colleghi al Mondiale? Mi fido di tutti fino a prova contraria. Se qualcuno mi ha mai proposto di barare? Non ho mai ricevuto alcuna proposta simile e non so nemmeno come funzioni».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Christiansen: «Sentitevi liberi di chiamarci ingenui – ha affermato il norvegese – ma ci auguriamo e crediamo che ogni partecipante di questo Mondiale sia pulito. Purtroppo ogni tanto qualcuno imbroglia e non sarebbe il più grande shock della mia vita se accadesse anche a Oestersund. Ho piena fiducia nell’Austria e in tutte le altre nazioni qui presenti. Si può immaginare che fondo e biathlon siano molto vicini, ma ho piena fiducia in coloro che sono qui. Se mi è stato mai offerto qualcosa di illegale? Non mi è mai accaduto e all’interno della nostra squadra non è successo a nessuno».

Infine ha parlato Eckhoff: «Anche a me non sono mai arrivate offerte del genere, né sentito parlare di altri che le abbiano ricevute. Penso sia completamente malato un dottore che offre delle cose del genere. È bene che chi ha barato sia stato preso. Certo, temo che anche qualche nome del biathlon possa apparire alla fine, però fino a prova contraria sono tutti innocenti».  

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: