Biathlon | 15 marzo 2019

MONDIALI ÖSTERSUND - Start List e presentazione Staffetta Femminile

Il 16 marzo 2019 si assegna il XXVIII titolo mondiale femminile della staffetta, format che per quanto riguarda il gentil sesso ha sempre fatto parte del programma della manifestazione iridata, apertasi alle donne a partire dal 1984.

Pentaphoto

Pentaphoto

ATTUALITA'

CLICCA QUI PER LA START LIST

 

STORIA
Va rimarcato come la prova abbia più volte cambiato connotati nel corso degli anni. Originariamente si trattava di una 3x5 km, ovvero tre frazioniste percorrevano 5 km a testa. Con l'innalzamento dei chilometraggi, avvenuto nel 1988-'89, la staffetta assunse la conformazione di 3x7.5 km.

Nel 1992-'93 le frazioniste salirono a quattro, con relativa trasformazione della gara in 4x7.5 km, unico caso di competizione disputata sulla stessa distanza sia dagli uomini che dalle donne. Infine dal 2002-'03 si decise di ridurre a 6 i km di ogni frazione, conferendo alla staffetta la sua attuale conformazione di 4x6 km.

Dal punto di vista storico si può identificare una netta spaccatura nelle gerarchie, coincidente con il crollo dell'Unione Sovietica. Infatti, sino a quando è esistita, l'Urss è risultata invincibile poiché ha conquistato tutti gli 8 i titoli iridati messi in palio dal 1984 al 1991.

Dopo un estemporaneo successo della Repubblica Ceca (1993), nel ruolo di nazione egemone si sono alternate Germania e Russia.

Le tedesche hanno vinto quattro volte consecutive nella seconda metà degli anni ’90, dopodiché le russe hanno primeggiato in quattro delle cinque edizioni disputate nel primo lustro del XXI secolo. Quindi dal 2007 il movimento Schwarz Rot Gold è tornato in auge trionfando in sei delle ultime nove staffette iridate.

Solo la Norvegia è riuscita a spezzare occasionalmente questa diarchia.     

Dunque la Germania vanta 10 titoli mondiali (1995, 1996, 1997, 1999, 2007, 2008, 2011, 2012, 2015, 2017). L’Unione Sovietica si è imposta 8 volte (1984, 1985, 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991). La Russia ha primeggiato in 5 occasioni (2000, 2001, 2003, 2005, 2009), la Norvegia in 3 (2004, 2013, 2016) e la Repubblica Ceca in 1 (1993).

Ovviamente i successi russi non possono essere assimilati a quelli sovietici poiché quasi sempre i terzetti dell'Urss comprendevano atlete di altre repubbliche, quali Estonia e Bielorussia.

Se i Paesi vincitori sono solo 5 (di cui uno oggi sparito dalle carte geografiche), l’elenco di quelli capaci di salire su uno dei due gradini più bassi del podio è decisamente più lungo. Infatti sono tredici le nazioni in grado di ottenere almeno una medaglia.

18 (10-04-04) – GERMANIA
14 (03-06-05) – NORVEGIA
12 (00-08-04) – FRANCIA
09 (05-02-02) – RUSSIA
08 (08-00-00) – URSS
07 (00-04-03) – UCRAINA
03 (00-02-01) – SVEZIA
02 (01-00-01) – REP.CECA (Compresa Cecoslovacchia)
02 (00-00-02) – BIELORUSSIA
02 (00-00-02) – FINLANDIA
02 (00-00-02) – ITALIA
01 (00-01-00) – BULGARIA
01 (00-00-01) – STATI UNITI

Come si può notare, sulla Francia vige una sorta di maledizione. In ambito iridato le transalpine sono salite sul podio 12 volte, senza però mai calcare il gradino più alto!

I bronzi azzurri sono entrambe arrivati recentemente. Il primo, raccolto a Nove Mesto 2013, porta la firma di Dorothea Wierer, Nicole Gontier, Michela Ponza e Karin Oberhofer. Il secondo, ottenuto a Kontiolahti 2015, è stato conquistato dalle stesse atlete, eccezion fatta per Lisa Vittozzi in loco di Ponza.

STAGIONE 2018-2019
Nella stagione in corso si sono disputate 4 staffette, nelle quali si sono imposte 4 diverse nazioni e sono saliti sul podio 7 differenti Paesi.

Le quattro compagini capaci di vincere sono state l’Italia (Hochfilzen), la Russia (Oberhof), la Francia (Anterselva) e la Germania (Canmore).

La graduatoria dei podi è invece comandata da Germania (1-1-1) e Francia (1-0-2), capaci di issarsi nella top-three in 3 occasioni su quattro.

Pur senza vincere, la Norvegia (0-2-0) è a quota 2. Infine vantano 1 presenza nel gotha Italia (1-0-0), Russia (1-0-0), Svezia (0-1-0) e Repubblica Ceca (0-0-1).

Riguardo l’Italia va sottolineato come abbia schierato contemporaneamente sia Dorothea Wierer che Lisa Vittozzi solamente in due occasioni, ottenendo un successo e un quarto posto.

 

PALINSESTO TELEVISIVO
La gara sarà trasmessa in diretta da Eurosport a partire dalle 13.15.

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: