Biathlon | 24 marzo 2019

Biathlon - Dorothea Wierer: "Sono orgogliosa di quello che ho fatto e di questa nazionale"

Nel giorno in cui ha realizzato il suo sogno di vincere la Coppa del Mondo, l'azzurra ha un pensiero per il movimento del biathlon in Italia: "È uno sport bellissimo, dateci più spazio in tv perché lo meritiamo"

Biathlon - Dorothea Wierer: "Sono orgogliosa di quello che ho fatto e di questa nazionale"

Tra dieci giorni compirà 29 anni e oggi si è fatta il regalo più bello possibile. Dorothea Wierer ha conquistato la Coppa del Mondo al termine di una stagione emozionante, facendo gioire i tanti appassionati di biathlon, vecchi e nuovi, coloro che l'hanno vista crescere e chi ha iniziato a seguire questo sport anche sull'onda dei suoi bellissimi risultati.

L'altoatesina delle Fiamme Gialle ha fatto la storia, portando per la prima volta in Italia la Coppa del Mondo e confermando quanto questa nazione, anche quando ha pochi mezzi, riesce sempre a tirare fuori delle eccellenze da far invidia al resto del Mondo.

È tanta la gioia di Dorothea, che con il dodicesimo posto nella mass start odierna ha realizzato il suo grande sogno: «Quando ero bambina non potevo immaginare che un giorno avrei vinto la Coppa del Mondo - ha affermato l'azzurra all'ufficio stampa della FISI -  sono molta orgogliosa di quello che ho fatto e di far parte di una Nazionale così forte. Siamo pochi atleti in Italia, ma abbiamo grande passione, diamo sempre tutto, a partire dai tecnici e dallo staff. Sono davvero felice».

Doro è convinta che a fare la differenza quest'anno sia stata la sua continuità: «In questa stagione sono stata molto continua, anche sugli sci, sebbene ci sia stata qualche gara che non è andata al 100%. Però non siamo macchine, siamo atleti, quindi ci sta. Dopo i successi possono esserci dei giorni no e viceversa, ma sono riuscita a mantenermi su un livello alto e crescere ancora un po' sugli sci».

Nel momento più bello della sua carriera, però, Dorothea Wierer ha un pensiero per tutto il movimento italiano e chiede ai media di dare maggior spazio a questo magnifico sport che è il biathlon: «Per me sarebbe importantissimo, dopo tutti questi risultati che abbiamo ottenuto - ha spiegato l'azzurra - se il biathlon potesse avere sempre più spazio in tv, perché è uno sport bellissimo e tutti coloro che lo guardano si appassionano. Ci sono sempre situazioni inaspettate e può cambiare tutto all'utimo secondo: è molto affascinante».

Infine è arrivato il momento dei ringraziamenti: «Dedico la vittoria a tutta la squadra, agli allenatori, alla Federazione, al mio gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, agli sponsor, ai tifosi e alla famiglia».

Ad Anterselva l'aspettano a braccia aperte: domani sarà grande festa!

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: