Biathlon | 27 marzo 2019

Biathlon - Anche quest'anno Dahlmeier spaventa i suoi tifosi: "Ritiro? Deciderò in primavera"

La tedesca non dà la certezza di proseguire ancora: "Misurerò i pro e i contro ma anche il mio amore per il biathlon"; i tifosi però sperano che a convincerla sia la possibilità di disputare il Mondiale ad Anterselva

Biathlon - Anche quest'anno Dahlmeier spaventa i suoi tifosi: "Ritiro? Deciderò in primavera"

Anche quest’anno Laura Dahlmeier sta spaventando i suoi tanti tifosi. Reduce da una stagione per lei difficile, nella quale ha saltato diverse gare e avuto diversi problemi fisici, la venticinquenne di Garmisch ha messo in dubbio il proseguimento della propria carriera.

Intervistata da ARD, Dahlmeier ha affermato di non aver ancora deciso cosa fare: «Peserò i pro e i contro – ha affermato la vincitrice di due bronzi ai Mondiali di Östersundquindi vedrò qual è la cosa più importante per me. Voglio aspettare fino alla primavera per decidere se proseguire o meno la mia carriera».

Una scelta che arriva dopo una stagione per lei difficile, nella quale comunque è riuscita anche a conquistare due medaglie mondiali grazie al suo immenso talento e vincere una gara individuale nella mass start di Anterselva: «Misurerò anche il mio amore per il biathlon – ha aggiunto Dahlmeier a ARD Radiose vorrò ancora fare sacrifici per trovare il piacere nella competizione».

Non sono parole che sorprendere in quanto Dahlmeier non ha mai nascosto di non voler fare una lunga carriera come Kuzmina o Mäkäräinen. I suoi tifosi, però, sperano che a convincerla ad andare avanti ci sia la prospettiva del Mondiale ad Anterselva, una località alla quale è molto legata, dove migliaia di suoi tifosi vengono ogni anno a sostenerla e tanti hanno anche già comprato i biglietti per fare il tifo per lei. Non a caso proprio ad Anterselva anche quest’anno ha fatto le sue migliori gare, vincendo la mass start, giungendo quarta nella sprint dove ha anche rischiato di sentirsi male, per poi chiudere seconda l’inseguimento. Insomma proprio la splendida valle italiana potrebbe essere uno dei “pro” capaci di far trovare all’atleta tedesca la voglia e il piacere di continuare. 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: