Sci di fondo | 31 marzo 2019

Ai nazionali finlandesi doppia vittoria di Krista Pärmäkoski e Iivo Niskanen

Senza grosse sorprese si sono svolti ad Äänekoski i Campionati Nazionali finlandesi valorizzati dalla presenza di Kaisa Mäkäräinen nella gara a skating e dalle ultime gare di Matti Heikkinen in carriera.

Ai nazionali finlandesi doppia vittoria di Krista Pärmäkoski e Iivo Niskanen

È stato l'inusuale caldo uno dei protagonisti dei campionati nazionali finlandesi che si sono svolti in quel di Äänekoski, borgo lacustre sito venti chilometri a nord della rinomata Jyväskylä. Le altre stelle sono state Iivo Niskanen e Krista Pärmäkoski, oltre a Kaisa Mäkäräinen, ”special guest” nello sci di fondo.

Sabato, al termine della 10km in pattinaggio, la biathleta di Ristijärvi ha rilasciato una significativa intervista televisiva nella quale fa intendere di voler continuare per un ultimo anno nel biathlon: “Si, potrebbe esserci il desiderio di continuare per un altro anno. Spero che le indicazioni date in federazione vengano seguite. Non mi interessa disputare una stagione senza avere un obiettivo specifico. Se proseguirò lo farò seriamente. Ora mi sento molto stanca sia fisicamente che mentalmente, ho bisogno di recuperare e dopo le vacanze spero di riavere la motivazione per competere un altro anno“.

Sul piano agonistico le temperature superiori ai 10° e la tipica neve primaverile hanno reso alquanto dure le condizioni di un tracciato che di per sé non presentava erte impegnative. Dopo le team sprint di venerdì, nella giornata di sabato il programma e’ stato aperto dalla 10km a skating femminile. Fin dai primi chilometri Krista Pärmäkoski ha imposto la sua legge in tutta facilità giungendo sul traguardo con quasi un minuto di vantaggio.

La ventottenne leader del movimento finlandese ha preceduto la rediviva Anne Kyllönen e la ventenne di Pirkkala Eveliina Piippo, unica ragazza del team suomi che nel corso della stagione abbia dimostrato importanti segnali di crescita in un movimento uscito con le ossa rotte dalla stagione 2018-'19.

Kaisa Mäkäräinen, che alla vigilia sperava alla vigilia di chiudere almeno sul podio, ha confermato le difficoltà dimostrate sugli sci durante i Mondiali di Östersund e nella tappa finale di Holmenkollen, finendo in quinta posizione a più di un minuto e dieci secondi dalla vincitrice. Da segnalare il significativo decimo posto della diciassettenne di Espoo, Ida Haapala. La giovane finlandese, che si cimenta con successo in estate anche nell’orienteering, conferma cosi l’ottimo momento di forma dimostrato la scorsa settimana dominando i Nazionali junior di Haapajärvi.

In campo maschile, nella 15km, facile successo per Iivo Niskanen che dopo un primo anello di 5km in controllo ha alzato il ritmo nei successivi due giri e ha avuto la meglio sul futuro cognato Juho Mikkonen per una trentina di secondi. Chiude il podio ed una stagione nel complesso positiva Ristomatti Hakola. Come per la giovane speranza Haapala, anche fra gli uomini arriva un interessante decimo posto del diciasettenne di Kuhmo Petteri Koivisto, buon prospetto da tenere in considerazione per il futuro prossimo.

10 KM SKATING FEMMINILE

1) Krista Pärmäkoski 27'16"8
2) Anne Kyllönen +55”6
3) Eveliina Piippo +57”9
4) Kerttu Niskanen +1’02”9
5) Kaisa Mäkäräinen +1’11”2

15 KM SKATING MASCHILE

1) Iivo Niskanen 40’53”3
2) Juho Mikkonen +29”0
3) Ristomatti Hakola +32”6
4) Joni Mäki +1’06”3
5) Perttu Hyvärinen +1’26”1

Nella giornata conclusiva la Federazione Finlandese ha voluto sperimentare le due gundersen con lo stile classico come prova finale invertendo ciò che avveniva anni fa nei format dei Mondiali.

Gare fotocopia e poco pathos sia nella 10km donne, senza Mäkäräinen, che nella 15 km uomini disputate in mattinata ancora con gran sole e temperature superiori a 10°.

Krista Pärmäkoski ha fin da subito amministrato il vantaggio accumulato ieri aggiudicandosi con facilità l’ennesimo titolo nazionale sinivalkoinen. Con Eveliina Piippo non partita a causa di un attacco febbrile occorsole durante la notte, l’assegnazione delle rimanenti medaglie è stata un gioco a tre. All’ultimo chilometro Kerttu Niskanen ha sferrato il suo attacco imponendosi su Mononen e sull’affaticata Anne Kyllönen .

Stesso identico copione fra i maschi con Iivo Niskanen che ha facilmente gestito il vantaggio, incrementandolo gradualmente fino a due chilometri dal traguardo. Da lì, facile passerella per colui che ha raccolto l’unica medaglia finlandese nei recenti Mondiali di Seefeld. Dietro di lui Hakola e Mikkonen hanno fatto gara di comune accordo lungo i tre giri del percorso per poi giocarsi la seconda piazza allo sprint con Ristomatti che ha imposto la sua legge.

10 KM TC INSEGUIMENTO FEMMINILE

1) Krista Pärmäkoski 29’34”1
2) Kerttu Niskanen +1’03”2
3) Laura Mononen +1’07”7
4) Anne Kyllönen +1’20”9
5) Riitta-Liisa Roponen +2’08”7

15 KM TC INSEGUIMENTO MASCHILE

1) Iivo Niskanen 41’21”0
2) Ristomatti Hakola + 1’30”4
3) Juho Mikkonen + 1’33”6
4) Perttu Hyvärinen + 3’02”2
5) Anssi Pentsinen + 3’28”3

Oggi non ha preso parte all’inseguimento Matti Heikkinen dopo il settimo posto nella skating. Aveva già annunciato il ritiro dell’attività lo scorso weekend in Canada , ma ieri è stato degnamente celebrato sulla linea del traguardo e dalla Tv finlandese.

A quasi trentasei anni termina cosi l’attività agonistica uno degli ultimi fondisti “vecchio stile ” presenti nel circuito di Coppa del Mondo. Personaggio sempre molto schivo e riservato, dotato di un gran motore ma sempre frenato da una certa idiosincrasia verso le volate.

Nella sua quasi ventennale carriera di fondista va ricordata principalmente la medaglia d’oro conquistata nella 15km ai Mondiali di Oslo 2011 e i due bronzi iridati di Liberec 2009 e Lahti 2017. In casa Finlandia il ritiro di Heikkinen va ad aggiungersi a quello già annunciato dello sprinter Anssi Pentsinen.

Fra le donne la quarentenne Roponen prosegue ancora, mentre Laura Mononen ha dichiarato che la decisione sul suo futuro verrà da lei presa solo al rientro dalle vacanze.

Paolo Romanò

Ti potrebbero interessare anche: