Sci di fondo | 05 maggio 2019

Fondo - Per Lorenzo Romano ottimo decimo posto nella 50 km in tecnica classica della "Fossavatnsgangan"

Il portacolori del CS Carabinieri si è lasciato alle spalle nomi di prestigio come il russo ex campione del mondo Nikita Kriukov e l'americano Brian Gregg

Fondo - Per Lorenzo Romano ottimo decimo posto nella 50 km in tecnica classica della "Fossavatnsgangan"

Sabato 4 maggio è andata in scena a Isafjordur la gara regina della "Fossavatnsgangan".

Al via sulla 50 km in tecnica classica c'erano circa 400 concorrenti fra i quali alcuni fra i migliori interpreti del "Double Pooling", Eide Pedersen, Alexis Jeannerod e Max Novak, pronti a sfidare il campione olimpionico della 50 classica, il finnico Livo Niskanen.

Dopo 10 km di gara a ritmo regolare, c'è stata la prima selezione che ha ristretto il gruppo di testa a 12 elementi fra i quali, oltre ai sopracitati, figurava anche l'italiano Lorenzo Romano insieme allo statunitense Bjornsen, l'Islandese Einarsson, lo svedese Novak, il russo Panzhinsky ed il norvegese Skinstad.

Sul finire del primo giro, dopo una violenta accelerazione del francese Jeannerod, il plotoncino si è disgregato in vari gruppetti, da lì in poi uniti fino al termine della gara.

Sul rettilineo finale, il norvegese Eide Pedersen, leader della Visna Skiclassic Climb ha fatto valere le sue doti di "finisseur" riuscendo a prevalere in volata sul francese e sul finlandese Niskanen, giunto a qualche secondo dal vincitore che ha chiuso il percorso in poco meno di due ore. Più indietro, a seguire molti dei protagonisti della gara di giovedì in Skating che poco hanno potuto contro i mostri sacri del double pooling.

Lorenzo Romano, dopo un bel rush finale è riuscito a centrare un ottimo decimo posto lasciandosi alle spalle alcuni nomi prestigiosi come il russo ex campione del mondo Nikita Kriukov e l'americano Brian Gregg.

Il portacolori piemontese del C.S Carabinieri al termine della gara: "Sono molto felice per aver centrato la top ten alla mia prima granfondo in double pooling. Sono venuto qui al nord senza pretese, ma soprattutto per imparare e per rendermi conto di come alto sia il livello di questi specialisti. Il quarto posto in skating, a pari tempo con il vincitore di oggi, mi dimostra come in questa nuova tecnica ci sia ancora molto da migliorare! Penso che per me sarà un'esperienza molto utile per la mia carriera ed il gran lavoro fatto questa settimana mi servirà per affrontare con più convinzione ancora la prossima stagione!"

Per Lorenzo Romano, prima del ritorno in Italia, ci saranno tre giorni di vacanza/riposo utili per smaltire gli sforzi e per scoprire altre meraviglie della magnifica natura Islandese.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: