Salto - 11 agosto 2019, 19:25

Continental Cup – Klemens Muranka profeta in patria a Wisla; situazione incerta per i pettorali supplementari

I membri della squadra B polacca non scherzano: nella Continental Cup di casa a Wisla hanno raccolto quattro podi in due gare, con Klemens Muranka uscitone sempre vittorioso. In arrivo gatte da pelare per il capo-allenatore Michal Dolezal?

Credits photo: FIS Ski Jumping

Credits photo: FIS Ski Jumping

Week-end polacco dedito ai circuiti minori del salto speciale: dopo la Continental Cup femminile disputata a Szczyrk, tra ieri ed oggi è stato il turno degli uomini a confrontarsi sul Large Hill di Wisla. Rispetto alle tappe di Kranj e Schuchinsk sono cambiati i protagonisti (chiaramente assenti di lusso Evgeniy Klimov, Timi Zajc e la squadra A giapponese impegnati tutti a Courchevel), dunque ai tre quarti del primo periodo estivo regna l’incertezza nella lotta ai pettorali supplementari per le ultime gare del Summer GP.

L’uomo della settimana non poteva che essere un padrone di casa: Klemens Muranka. Il prossimo venticinquenne di scuola Zakopane, considerato da sempre un predestinato in patria, ha realizzato un back-to-back piuttosto netto, anche se le condizioni del vento sono cambiate tra una gara e l’altra. Nella prima si è trovato a duellare sul filo dei decimi di punto con il compagno di squadra Andrzej Stekala, infine battuto per 2.6 lunghezze accumulate tra le due manche, mentre nella seconda non c’è proprio stata partita con tutti i rivali, a cui ha inflitto oltre 10 punti essendosi imposto nuovamente in ambedue le serie.

In generale è stato un fine settimana estremamente positivo per la squadra B polacca poiché, oltre ai podi dei già citati Muranka e Stekala (7° in gara-due), Pawel Wasek (10° sabato) ha ottenuto una top-three con il terzo posto odierno. Infine anche Aleksander Zniszczol (7° e 5°) ed il giovanissimo Adam Niznik (due volte 14°) non hanno demeritato, dunque ora si aprono prospettive intriganti in casa Polonia: da un lato Kamil Stoch, Piotr Zyla, Dawid Kubacki e Jakub Wolny paiono essere certi del rango da Coppa del Mondo, dall’altro Stefan Hula e Maciej Kot sono messi sulla graticola da questi risultati importanti dei più giovani connazionali. In arrivo un terremoto all’interno del team supervisionato da Adam Malysz? Di certo il capo-allenatore Michal Dolezal avrà delle belle gatte da pelare ed indicazioni interessanti potrebbero arrivare già dal prossimo week-end, quando a Zakopane andrà in scena il Summer GP ed i posti a disposizione della federazione polacca saranno soltanto sette.

C’è però una complicazione: in concomitanza con il massimo circuito nel tempio del salto polacco, a Frenstat  sono previste le ultime due competizioni del periodo in corso valevoli per la Coppa Continentale. Al momento Muranka occupa il terzo posto provvisorio nella classifica generale del circuito cadetto – che coincide con la corsa ai tre pettorali supplementari per le ultime gare su plastica del Grand Prix –, dunque è verosimile che possa venire dirottato in Repubblica Ceca per consolidare  la propria posizione, anche se più di altri meriterebbe di concorrere sul trampolino di casa.

Proprio nella graduatoria della Continental Cup detiene una piazza strategica il tedesco Moritz Baer, in prospettiva secondo soltanto al discusso Muranka: il ventiduenne bavarese ha conquistato un 5° ed un ben più prestigioso secondo gradino del podio a Wisla. La Germania gioisce anche per un’altra top-three, portata in dote da Philipp Raimund in gara-uno.

In tutto ciò rischiano di rimanere con un pugno di mosche l’Austria, la Slovenia e la Norvegia: per la formazione Rot-Weiss-Rot sono pesati come un macigno la squalifica odierna per tuta irregolare di Clemens Leitner (4° ieri) ed il calo di rendimento di Maximilian Lienher (soltanto 25° e 19°); per il paese del Tricorno stanno arrivando risultati cadetti in controtendenza con quelli ottimi del Summer GP ed a meno di miracoli la quota supplementare rimarrà una chimera; discorso analogo agli sloveni per gli scandinavi, tra i quali il solo Sander Vossan Eriksen (6° e 10°) sta facendo intravedere qualcosa di interessante.

Non resta che attendere meno di una settimana per veder risolti i primi intrighi estivi del salto speciale: a livello di Continental Cup si tornerà a saltare a Frenstat venerdì 16 e sabato 17 agosto.

COC WISLA I – HS 134

1. MURANKA Klemens (POL) 257.8
2. STEKALA Andrzej (POL) 255.2
3. RAIMUND Philipp (GER) 248.7
4. LEITNER Clemens (AUT) 241.9
5. BAER Moritz (GER) 241.1
6. ERIKSEN Sander Vossan (NOR) 240.7

Clicca qui per i risultati completi.

COC WISLA II – HS 134

1. MURANKA Klemens (POL) 265.4
2. BAER Moritz (GER) 252.9
3. WASEK Pawel (POL) 242.9
4. KOZISEK Cestmir (CZE) 242.5
5. ZNISZCZOL Aleksander (POL) 242.1
6. HUBER Stefan (AUT) 239.8

Clicca qui per i risultati completi.

Michele Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche:
SU