Sci di fondo | 04 ottobre 2019

Granfondo - Worldloppet ha realizzato il suo obiettivo: calendario e ranking globale sono realtà

Tanti i comitati organizzatori che stanno aderendo unendo le proprie gare al calendario Worldloppet; un'iniziativa che vuole far crescere la popolarità mondiale delle ski marathon

Granfondo - Worldloppet ha realizzato il suo obiettivo: calendario e ranking globale sono realtà

L’intento era stato già svelato lo scorso giugno, quando era stata annunciata la fine della FIS Worldloppet Cup, ora il Global Ski Marathon Calendar è realtà.

Il sogno di Worldloppet era la creazione di un calendario che unisse tutte le marathon di granfondo del mondo, non importa se del circuito Worldloppet, Euroloppet, Russialoppet, American Ski Marathon Series o Visma Ski Classics.
Questo è ciò che Worldloppet ha mirato a creare per le prossime stagioni, uno strumento che potesse essere usato insieme al Global Ranking e servire agli organizzatori delle gare a stabilire il livello dei partecipanti ma soprattutto aiutare gli sciatori dello sci di fondo popolare.

Il Global Ski Calendar & Ranking, infatti, dovrebbe tornare utile non soltanto per trovare la giusta onda di partenza agli sciatori che non hanno preso parte ad altre gare di Worldloppet ma anche motivare gli sciatori ad essere coinvolti nel mondo delle maratone di fondo, vedendo i propri sforzi riconosciuti, oltre ad avere una visione più ampia sul mondo delle maratone.

Negli ultimi mesi entrambi gli strumenti hanno preso forma e sono pronti a supportare gli sciatori di tutto il mondo a partire dalla stagione 2019/20. Il lancio del Global Ranking è già avvenuto con gli eventi estivi della Worldloppet nell’emisfero australe, dove si sono disputate l’Ushuaia Loppet, la Kangaroo Hoppet e la Merino Muster, che hanno aperto questo nuovo sistema.

Epp Paa, CEO del Worldloppet ha sottolineato il grande successo di questo nuovo progetto: «Ad oggi abbiamo venti nuovi comitati organizzatori che si sono uniti al nostro progetto del calendario e ranking globali, ma molti altri vogliono aggiungersi. Siamo soddisfatti per questo risultato e l’interesse mostrato da tutti questi organizzatori. Siamo molto fiduciosi che il numero attuale crescerà nei prossimi anni. Sono contento perché con le venti nuove gare che hanno aderito al nostro calendario posso allargare le mie conoscenze sulle ski marathon e vorrei anche provare alcune di esse. Questo è ciò che ci auguriamo accadrà anche a molti sciatori, in modo che possano trarre ispirazione e voler provare nuove gare, continuando a sciare in tutto il mondo. Le gare locali più piccole rappresentano una buona possibilità per i nuovi arrivati nel mondo delle ski marathon di guadagnarsi la posizione di partenza per una classica sfida Worldloppet».

Oltre alle venti gare Worldloppet, tra le quali è presente la Marcialonga, si sono aggiunte al calendario anche gare da Svizzera, Stati Uniti, Canada, Norvegia, Finlandia, Islanda, Austria e Germania. Sul sito Worldloppet si può già vedere il calendario che include tutte le gare fin qui entrate nel calendario.

Dopo 41 anni Worldloppet conta gare in venti paesi e quasi settemila sciatori partecipano ad almeno due gare l’anno del circuito, mille circa a tre. Eppure sono ancora tante le gare da scoprire e questo progetto vuole aiutare gli sciatori a farlo. L’obiettivo è di spingere gli atleti a gareggiare anche nelle piccole gare di casa, cosa che molti sono stati restii a fare fino ad oggi perché non portavano vantaggi nelle Worldloppet. Questo calendario punta proprio a risolvere questo problema, a far si che i partecipanti delle gare possano guadagnarsi la posizione di partenza meritata anche in gare alle quali non hanno mai partecipato. L’obiettivo primario, quindi, è quello di far crescere la popolarità delle ski marathon nel mondo.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: