Sci di fondo | 07 ottobre 2019

Il Comitato FISI Veneto ha assegnato il premio Fair Play a Longarone: presente il presidente Roda

Tra i premiati gli atleti del Comitato Veneto, tra i quali le gemelle Bolzan, Lucia Scardoni e le sorelle Mortagna, mentre il Fair Play è andato ai veneti che ricoprono il ruolo di consiglieri nazionali della FISI

Il Comitato FISI Veneto ha assegnato il premio Fair Play a Longarone: presente il presidente Roda

Fair Play, una giornata intensa domenica a Longarone. Il mondo degli sport invernali del Veneto si è ritrovato a Longarone per il consueto appuntamento di inizio autunno con la consegna del premio, il Fair Play, che dal 1990 il comitato regionale assegna dal 1990 a personalità che si sono distinte nel mondo degli sport invernali.

Ma la giornata, che ha visto la presenza del presidente nazionale Fisi Flavio Roda, come consuetudine è servita anche per presentare le squadre, pronte per l’inizio della stagione 2019-2020, e per guardare in prospettiva, Cortina 2021 e Olimpiadi 2026.

Il Fair Play, abbinato per questa trentesima edizione alla cantina Bepin de Eto, è andato ai veneti che hanno rivestito o rivestono il ruolo di consigliere nazionale.
«Un riconoscimento che abbiamo voluto dare, come segno di riconoscenza, a quelle persone che hanno dedicato tempo, intelligenza ed energia a far grande il movimento degli sport invernali azzurri» ha affermato il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi, consegnando il premio a Benito Ferronato, Mario Palombo, Luigi Anselmi, Franco Baldo, Pierangelo Albertini, Enrico Valle, Kristian Ghedina, Alberto Piccin, Guido Carli, Stefano Longo e Carlo Dal Pozzo e, alla memoria, a Demetrio Rigoni, Giorgio Zusi e Corrado Dal Fabbro.

Il Fair Play è stata pure l’occasione per presentare le squadre agonistiche di Fisi Veneto, gli staff tecnici e gli sponsor. «I ragazzi si sono allenati e si stanno allenando intensamente e saranno pronti per battersi al meglio fin dall’inizio di stagione» ha detto ancora Bortoluzzi. «Un gran lavoro è quello che stanno facendo i tecnici del comitato ma anche quelli del club per far crescere i nostri atleti»

A Longarone c’è stata anche la presenza della Fondazione Cortina 2021 che, insieme al comitato regionale e all’azienda Emaprice, ha consegnato le borse del progetto Donors. Si tratta di quattro le borse di studio, del valore di mille euro ciascuna, assegnate sulla base dell’andamento della stagione agonistica e dei risultati conseguiti lo scorso anno scolastico.

I premiati sono stati Stefano Pizzato (Sc Drusciè) di Noventa Padovana per lo sci alpino, Matteo Finco (Us Asiago Sci), di Gallio, per il biathlon; Roberta Cenci (Enego Lisser), di Enego, per il fondo; Isabel Chiara Murer (Ski College Falcade), di Canale d’Agordo, per lo snowboard. Premiati anche i migliori della Coppa Veneto di sci alpino: Valentina Savorgnani (Ski College) e Gianlorenzo Di Paolo (Ski College) tra gli Aspiranti, Anna Rech (Vallata Feltrina) e Simone De Martin Topranin (Drusciè) nella classifica Giovani. Tra le società, Ski College Veneto primo davanti al Cortina e Druscié. Sul palco anche ai protagonisti dello sci d’erba e dello skiroll, con premi a Laura e Alba Mortagna, Anna e Lisa Bolzan, Lucia Scardoni, Margherita Mazzoncini e Davide Saviane.

Prima del Fair Play, in mattinata c’è stato Dolomiti Show Games, sfida tra sci club riservata ai più piccoli. Vittoria per lo Sci Trichiana B davanti a Sc Trichiana A.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: