Sci di fondo - 10 ottobre 2019, 12:53

Fondo - Viktor Thorn: "Oggi non riesco a fare la spesa da solo, ma nella seconda metà di stagione voglio esserci"

Il fondista svedese si è operato due volte per l'ernia del disco: "Al momento posso andare in bicicletta e non posso alzare più di cinque chili; è presto per dire quando tornerò ma lo Ski Tour nordico mi attrae"

Viktor Thorn instagram

Viktor Thorn instagram

Aveva illuso i suoi tifosi, utilizzando al termine dei suoi post l’hashtag #toppformpå2månader (forma al top in due mesi) e soprattutto #roadtoruka. Viktor Thorn ha però chiarito, in un’intervista rilasciata in patria, che stava scherzando e i suoi tifosi dovranno aspettare ancora un po’ prima di vederlo nuovamente in gara.

L’atleta svedese, autore di ottimi risultati nella passata stagione, nonostante fosse stato penalizzato dal persistere di un dolore alla schiena, ha scoperto la scorsa primavera di avere un’ernia del disco. Costretto ad operarsi ben due volte, Thorn ha iniziato soltanto ora a mettersi al lavoro per trovare la condizione giusta per affrontare la prossima stagione.

«I giorni immediatamente seguenti l’operazione soffrivo – ha affermato lo svedese – molte cose erano diventati molto difficili da fare, come alzarsi dal letto. Ora va meglio, non fa male quando cammino e posso fare alcune cose ordinarie. L’allenamento? Al momento posso solo andare in bicicletta, ma si tratta di allenamenti brevi. Però sono passate appena due settimane da quando ho ripreso, quindi spero di poter già fare qualcos’altro la prossima settimana».

Insomma, nonostante gli hashtag, sarà impossibile vederlo a Ruka: «Ovviamente non sarò all’opening della Coppa del Mondo. Spero di ritrovare una forma perfetta in pochi mesi e tornare a competere dopo Natale. Spero quindi di gareggiare in Coppa del Mondo, perché nella seconda parte della stagione ci sono alcune gare molto divertenti, come lo Ski Tour nordico. Al momento però devo fare molta attenzione e andarci piano, perché non posso fissare una data».

Eppure Thorn ha già un piccolo grande obiettivo, quello di partecipare all’ultimo raduno della nazionale prima del via della stagione, andando a metà novembre a Bruksvallarna. «Non si tratterà ovviamente di lavorare come gli altri, ma sarebbe già bello poter sciare un po’.  Al momento però sono ancora abbastanza lontano, perché non posso sollevare più di cinque chili, tanto da non potermi permettere di andare a fare la spesa da solo».

Lo svedese quindi non molla: «Bisogna solo pensare positivo. L’importante è che mi liberi completamente dei problemi che ho avuto in precedenza. Dovrò passare tanto tempo in palestra quest’anno, quindi sarà un duro allenamento».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche:

SU