Combinata | 30 ottobre 2019

Wolfgang Pichler e Rikard Grip al lavoro per formare la nazionale svedese di combinata nordica femminile

I due allenatori hanno vinto tanto in questi anni tra biathlon e fondo; ora il Comitato Olimpico Svedese gli ha affidato un compito importante verso i Giochi di Milano e Cortina 2026

Wolfgang Pichler e Rikard Grip al lavoro per formare la nazionale svedese di combinata nordica femminile

Ha regalato grandi soddisfazioni alla Svezia nel biathlon, portando ai vertici da allenatore Magdalena Forsberg prima e rilanciando il biathlon svedese negli ultimi anni. Lo scorso gennaio Wolfgang Pichler si è dimesso dalla guida della nazionale, consapevole di aver ormai gettato le basi per un futuro importante. Saranno altri a portare avanti il suo lavoro.

A 64, però, l’allenatore tedesco ha ancora voglia di nuove sfide, quindi si è messo al lavoro per un nuovo obiettivo. Pichler infatti ha accettato la richiesta della federazione svedese, che gli ha proposto di guidare la nuova squadra di combinata nordica femminile tedesca i ottica Olimpiadi di Milano-Cortina 2026.

«Abbiamo sette anni per attuare il nostro piano – ha affermato Pichlerpenso che abbiamo buone possibilità di successo». Il comitato olimpico svedese gli ha dato quindi il colpito di cercare e formare nuovi talenti svedesi in questa specialià.
Insieme a lui lavorerà anche Rikard Grip, ex allenatore della squadra di fondo, per regalare alla Svezia una squadra molto competitiva in questa nuova specialità, che dalla prossima stagione avrà una propria Coppa del Mondo. 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: