Sci alpinismo | 19 novembre 2019

Sci alpinismo, Davide Magnini guarda avanti: "Voglio togliermi altre soddisfazioni, sogno Milano Cortina"

Davide Magnini e gli altri campioni dello sci alpinismo italiano preparano un'altra stagione ricca di impegni. Sullo sfondo il sogno a cinque cerchi

(foto ismf)

(foto ismf)

Una nuova stagione è alle porte per i campioni dello sci alpinismo italiano. Tra questi c'è Davide Magnini, forte atleta classe '97 del Centro Sportivo Esercito, al suo ultimo anno nella squadra Espoir U23. 

Magnini ha partecipato all'ultimo raduno con la squadra svoltosi a Cervinia, dal 6 al 10 novembre ed è già concentrato sui prossimi appuntamenti che lo attendono. Il 20 dicembre è in programma il primo step di Coppa del Mondo, ad Aussois (in Francia). Prima ancora, il 14 dicembre, sarà a Passo Tonale per i campionati italiani assoluti.

Si inizia a fare sul serio, quindi. Davide Magnini, dominatore tra gli U23, riparte dai due splendidi podi conquistati, nella passata annata agonistica, nella categoria Assoluti (secondo posto nella Vertical di Disentis e terzo nella Individual di Madonna di Campiglio).

Tra le ambizioni future, naturalmente, c'è anche il sogno olimpico chiamato Milano Cortina 2026, che potrebbe rappresentare la prima volta dello sci alpinismo nei giochi olimpici invernali (oltre a quelli giovanili in programma l'anno prossimo a Losanna).

Davide Magnini: "Ho da poco terminato la stagione del running e mi sono subito messo al lavoro con la nazionale di sci alpinismo. La stagione estiva è stata intensa ed è normale accusare un po' di stanchezza ma la neve mi dà sempre enormi motivazioni. Sto risolvendo un piccolo problema al piede, una lieve infiammazione che mi porto dietro dallo scorso anno. Mi sto allenando bene. Voglio continuare sulla strada che ho intrapreso e togliermi altre soddisfazioni. Ora è il momento di intensificare i carichi, tra poco ci saranno le gare e non ci sarà più tempo per farlo. Punto a fare bene in Coppa del Mondo e magari anche in qualche appuntamento del circuito La Grande Course. Fare parte di una nazionale così forte è un grande stimolo per me. Il livello è alto e questo obbliga ogni atleta a dare il massimo sempre. Milano Cortina? Ci penso, certo. Le Olimpiadi sono un sogno per qualunque sportivo, il coronamento di una carriera. Darò il massimo per raggiungere questo traguardo. I presupposti per ospitare lo sci alpinismo alle Olimpiadi 2026 ci sono, speriamo bene perchè sarebbe importantissimo per  tutto il movimento.  La Federazione si sta muovendo, Losanna 2020 sarà una bella vetrina per il nostro sport. 

Il prossimo raduno della nazionale azzurra è in programma da giovedì 21 a domenica 24 a Passo Tonale.

 

sdl

Ti potrebbero interessare anche: