Combinata | 21 novembre 2019

Combinata Nordica - Riiber: "Sono ancora molto affamato"

Il norvegese ha parlato al sito FIS alla vigilia della stagione: "Quest'anno punteremo tutti alla vittoria della generale? Il mio nome accostato ai grandi della disciplina? Non ci penso"

Combinata Nordica - Riiber: "Sono ancora molto affamato"

Nella passata stagione Jarl Magnus Riiber, a 22 anni ancora da compiere (li ha fatti soltanto lo scorso 15 ottobre, ndr), ha fatto la storia della combinata nordica norvegese riportando la Coppa del Mondo in patria vent’anni dopo il successo di Bjarte Engen Vik, vincendo anche l’oro mondiale a squadra con i compagni che mancava alla Norvegia dal 2005. Successi davvero straordinari vista la sua giovane età. «È qualcosa di grande essere nominato al fianco dei grandi di questa disciplina – ha affermato Riiber al sito FIS – ma in questo momento sono già chiuso nella mia bolla e non ci penso più di tanto».

La prossima stagione non vede in calendario Olimpiadi o Mondiali, così l’obiettivo unico è per tutti la Coppa del Mondo: «Sarà una stagione leggermente diversa. Lo scorso inverno avevamo il Mondiale, così molte squadre erano concentrate su quello. Quest’anno c’è solo il pettorale giallo, l’unica cosa per cui combattere. Sono affamato, voglio fare meglio sul trampolino e spero di essere anche più veloce sugli sci. Sento di aver svolto al meglio tutto il lavoro necessario e sono ben preparato per il via della stagione. Sicuramente la cosa più bella dello sport è che puoi sempre migliorarti. La pressione? Certamente devo convivere con le aspettative dopo quanto fatto lo scorso anno, ma va bene. Non sento la pressione».

Oltre a vincere nuovamente la sfera di cristallo, Riiber ha puntato un evento in particolare: «Nel 2018 arrivai secondo nel Seefeld Triple ed è qualcosa che mi motiva quest’anno. L’ho messo come uno dei miei obiettivi stagionali e spero di poter fare del mio meglio lì».  

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: