Biathlon | 27 novembre 2019

Biathlon - Wierer alla FISI: "Bisogna azzerare tutto, le avversarie non mi regaleranno nulla"

L'azzurra ha poi aggiunto: "Sabbe bello dare vita ad altri duelli tra noi ragazze della squadra italiana"

Biathlon - Wierer alla FISI: "Bisogna azzerare tutto, le avversarie non mi regaleranno nulla"

Sabato pomeriggio scatterà a Östersund la Coppa del Mondo di biathlon. L'Italia vi arriva dopo aver vissuto una stagione da sogno, soprattutto al femminile, con Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi che hanno battagliato tra loro per la conquista della classifica generale. Le due, ovviamente, partono come le donne da battere anche nella stagione che sta inizando.

Proprio Dorothea Wierer ne ha parlato all'ufficio stampa della FISI: «I successi dell'anno scorso sono e resteranno sempre una parte importante della mia vita da atleta - ha affermato la detentrice della Coppa del Mondo sul sito ufficiale della FISI - ma adesso bisogna azzerare tutto. E' stata un'estate molto impegnativa e mi fa piacere che il biathlon sia cresciuto in termini di popolarità. Lo sport è però bello perchè ogni giorno offre nuove opportunità e già dai prossimi giorni nessuna avversaria mi regalerà nulla semplicemente perchè mi chiamo Wierer. Alcune si sono ritirate, ma dietro crescono tante giovani in grado di puntare al primo posto».

Ovviamente una delle avversarie pronta a darle battaglia è Lisa Vittozzi: «Sono sicura che tra loro (le avversarie che puntano al primo posto, ndr) ci sarà anche Lisa Vittozzi. Sarebbe bello dare vita a tanti altri duelli fra noi ragazze della squadra italiana».

Wierer non nasconde che il grande obiettivo è il Mondiale di Anterselva, ma dall'altra parte, come ha sempre fatto, vuole essere protagonista nel corso di tutta la stagione: «Chiaramente l'obiettivo principale è il Mondiale di Anterselva, la preparazione estiva è stata fatta soprattutto per arrivare nel pieno della forma in quel periodo, anche se nella mia carriera ho sempre puntato ad avere un rendimento costante, che alla fine fa la differenza. La mia speranza è di arrivarci in piena salute, l'influenza è l'avversario che temo maggiormente».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: