Sci di fondo | 29 novembre 2019

Fondo - Italiane da sogno a Ruka: Scardoni in testa e Laurent terza nella qualificazione alla sprint

La qualificazione della sprint in classico che apre la Coppa del Mondo ha messo in evidenza un'Italia sorprendente con le due azzurre in grandissima forma

Fondo - Italiane da sogno a Ruka: Scardoni in testa e Laurent terza nella qualificazione alla sprint

Meglio non poteva iniziare la stagione della squadra femminile italiana. Nella qualificazione alla sprint in classico di Ruka, infatti, le azzurre sono state protagoniste di una prestazione che ha impressionato tutti. Lucia Scardoni è stata addirittura capace di far registrare il miglior tempo assoluto, mentre Greta Laurent ha chiuso in terza piazza. Segno che l’Italia al femminile ha preparato benissimo questo appuntamento ma anche che gli skiman devono aver fatto veramente un ottimo lavoro.

La veneta delle Fiamme Gialle ha chiuso addirittura in prima piazza con oltre un secondo di vantaggio sulla statunitense Sadje Bjornsen. Scardoni è stata protagonista soprattutto di un’ottima seconda parte di qualificazione, nella quale ha scalato tante posizioni, dimostrando uno stato di forma invidiabile.

Alle sue spalle grandissima anche la prestazione di Greta Laurent, apparsa pure lei in ottima forma. La valdostana ha chiuso in terza piazza, dando dimostrazione di reggere un alto ritmo per tutto il corso della qualificazione, facendo registrare il solito ottimo intermedio per poi addirittura far meglio di Falla nella seconda parte.
Nel mezzo tra le azzurre la statunitense Sadie Bjornsen, mentre quarta è giunta Sophie Caldwell, la cui prova dimostra che probabilmente la squadra statunitense aveva a disposizione degli ottimi sci.

Quinta piazza per la norvegese Ane Appelkvist Stenseth, che ha confermato l’ottima condizione mostrata a Beitostølen, davanti a Falla giunta sesta. Ottima anche la prova di Lampic, che in estate si è allenata con le azzurre e ha chiuso al settimo posto. Molto bene anche Pärmäkoski, giunta ottava.

Un po’ più indietro Stina Nilsson, che ha saltato le gare FIS di Gällivare della scorsa settimana a causa di un problema alla spalla. Probabilmente la svedese aveva bisogno di rompere il ghiaccio con una gara ufficiale e ha concluso al decimo posto. Ne sapremo di più tra poco con le finali.

Se si voleva una conferma della voglia di Johaug di prendersi la Coppa del Mondo, probabilmente può bastare il fatto che sia riuscita a superare il taglio della qualificazione con il 27° tempo, a differenza di una Karlsson in difficoltà. Non ai livelli della passata stagione la prestazione complessiva della squadra svedese, che ha comunque qualificato sei atlete, pure se non nelle primissime posizioni come era nelle abitudini.

A un passo dalla qualificazione Caterina Ganz, non una sprinter, ma capace di rompere il ghiaccio nel modo giusto ed evidenziare miglioramenti anche nella velocità. Chissà, che non possa essere un bel segnale anche questo in vista delle prossime due gare. Più indietro Anna Comarella, che non ha certo in questo il format più amato. La aspettiamo domani.  

CLASSIFICA TOP 10 QUALIFICAZIONE FEMMINILE

1ª L. Scardoni (ITA) 3'03.1
2ª S. Bjornsen (USA) +1.15
3ª G. Laurent (ITA) +2.14
4ª S. Caldwell (USA) +2.61
5ª A. Stenseth (NOR) +2.66
6ª M. Falla (NOR) +2.69
7ª A. Lampic (SLO) +3.66
8ª K. Parmakoski (FIN) +4.28
9ª A. Jacobsen (NOR) +4.46
10ª S. Nilsson (SWE) +4.49

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: