Biathlon | 30 novembre 2019

Biathlon - Il primo squillo è svedese: Öberg e Samuelsson firmano la Single Mixed di Ostersund;

La Svezia padrona di casa firma la Single Mixed di Östersund davanti a Germania e Norvegia. Italia ottava

Il podio della Singole Mixed di Östersund

Il podio della Singole Mixed di Östersund

L'inverno del biathlon si apre nel segno della Svezia padroni di casa svedesi Hanna Öberg e Sebastian Samuelsson hanno firmato la prima prova stagionale, la Single Mixed Relay disputata nel vento di Östersund. Un vento che ha portato molti protagonisti a perdere la bussola, esplicativo in tal senso il secondo poligono della seconda frazione dell'ucraina Merkushyna, presentatasi da leader ma letteralmente saltata in aria. Ad approfittarne è così stata inizialmente la tedesca Franziska Preuss che ha lanciato in prima posizione il compagno Erik Lesser che nell'ultima frazione avrebbe dovuto tenere a bada Samuelsson, ma il poligono finale ha visto il teutonico incappare a propria volta in un terribile passaggio a vuoto.

Samuelsson a quel punto ha messo la freccia ed operato il sorpasso, presentandosi per primo al traguardo dopo 36'42"1 di gara con 18"1 di margine sulla coppia tedesca, mentre sul terzo gradino del podio si è quindi accomodata la Norvegia con Marte Olsbu Roeiseland e Svetle Christiansen (+40"4). A seguire, quarto posto per Ucraina, seguita da Estonia mentre l'Italia di una Federica Sanfilippo ed un Thomas Bormolini troppo fallosi (ben 3 giri di penalità) si è dovuta accontentare dell'ottavo posto a 1'51"7 dai vincitori.

Una prima stagionale densa di colpi di scena, quindi. Capovolgimenti che alla fine hanno portato al successo una Hanna Öberg che invero non ha sempre rubato la scena, complice magari quel pizzico di nervosismo dovuto alla necessità di rompere il ghiaccio in una stagione in cui è attesa tra le massime protagoniste. Meglio nel finale, sicuramente: insomma, la beniamina di casa andrà rivista con maggiore tranquillità, magari già dalla sprint di domani. Nonostante tutto, il primo successo dell'inverno è stato (anche) suo.

Per la coppia azzurra è stato un debutto difficile, specie al poligono, salvando però la seconda frazione di Bormolini, in cui si è avuto sentore dell'atteso possibile salto di qualità da parte del valtellinese. Ma nella frenesia di una Single Mixed può davvero succedere di tutto, ed oggi se ne è avuta un'altra riprova. Le sfide individuali che si prenderanno la scena già da domani, saranno chiamate e nuove e più precise indicazioni.

 

Alle 15 è in programma la staffetta mista.

 

La classifica completa della gara

Luca Perenzoni

Ti potrebbero interessare anche: