Sport vari | 11 luglio 2019

Gli esperti dicono che non ci sono controindicazioni nel mischiare CBD e sport

Da qualche mese il topic della CBD e lo sport è qualcosa di estremamente caldo e discusso da gli esperti.

Gli esperti dicono che non ci sono controindicazioni nel mischiare CBD e sport

Da qualche mese il topic della CBD e lo sport è qualcosa di estremamente caldo e discusso da gli esperti. L’argomento principale è il dibattito riguardo l’effettiva funzionalità della CBD per avere un miglior recupero dopo intense attività sportive.

Quello che sappiamo è che, la CBD, ha una serie di effetti benefici, come la riduzione dello stress, dei tempi di recupero, ansia e molto altro ancora, ovvero un sacco di problemi che possono sorgere quando si fa sport a livello competitivo.

Usare e integrare nella propria routine questi prodotti, significa poter fare affidamento su qualcosa di diverso dai soliti medicinali, testato e naturale, ottimo, soprattutto, per una larga lista di problemi.

Dalla coltivazione al grinder: tutto fatto in casa

Gli sportivi, soprattutto quelli amatoriali, adorano questi prodotti in quanto possono essere usati in casa e acquistati in un qualsiasi negozio, senza alcuna ricetta medica. Anche i prodotti acquistati, nel caso si trattasse di cannabis smart o altri prodotti che necessitano di essere sminuzzati, possono essere trattati con dei grinder per ottenere una granulosità fine del prodotto e consumarlo.

Insomma, una valida alternativa per coloro che amano consumare da se e non vogliono avere il peso o incombenza del dover dipendere da terzi per il consumo d'integratori o altro.

Benefici per il corpo in allenamento

I prodotti a base di CBD favoriscono l'esercizio fisico efficace?

Pochi atleti ne parlano apertamente in quanto, al giorno d’oggi, questi prodotti sono ancora a rischio per la questione dei test anti doping. Nonostante questi prodotti siano al 100% sani e senza contro indicazioni, usarli potrebbe essere un po pericoloso per via di questi test condotti a campione su alcune persone.

Al momento diversi sportivi, colti a fare uso di questi prodotti, hanno però esporto denuncia e ricorso per fare fronte a questo punto un po spinoso per loro e per la loro carriera sportiva.

Tornando ai benefici per il corpo, quello più ampiamente conosciuto, almeno dagli sportivi, è la riduzione del dolore e fastidio dovuta ai grossi sforzi e la riduzione dei tempi di recupero, soprattutto a seguito di gare.

Lo studio appoggia questi prodotti

Un recente studio dell'Università del Colorado Boulder ha suggerito che le persone che fanno uso di cannabis possono essere più propense a fare esercizio fisico di quelle che spingono gli stereotipi in stile Seth Rogen.

Le ricerche hanno mostrato alti livelli di anandamide nel flusso sanguigno delle persone dopo l'esercizio fisico. Questo è un cannabinoide che il corpo produce naturalmente.

L'ingestione di CBD imita il processo naturale di aumento degli endocannabinoidi indotti dall'esercizio fisico, dice Gregory Gerdeman, professore assistente di biologia all'Eckerd College. Chi non sceglie di fare uso di queste sostanze prima di fare esercizio fisico potrebbe comunque finire per provare le medesime sensazioni di coloro che fanno uso di CBD, proprio per via di questo cannabinoide naturale.

Per questo, spesso e volentieri, parliamo d'integratore quando si menziona la CBD sotto ogni forma, sia di olio che di pillole e così via.


Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche: