News dalle località | 12 dicembre 2020

Da domenica 13 molti centri fondo apriranno per la gioia degli appassionati fondisti

Grazie alle recenti e abbondanti nevicate e al passaggio di alcune regioni in zona gialla inizia la stagione invernale per lo sci di fondo e l'alpinismo.

Da domenica 13 molti centri fondo apriranno per la gioia degli appassionati fondisti

Da domenica 13 dicembre, grazie alle recenti nevicate e al passaggio di alcune regioni in zona gialla, molti centri fondo possono ufficialmente iniziare la stagione invernale, fermo restando, ovviamente, il rispetto di tutte le misure di prevenzione del contagio, con particolare riguardo a quelle previste per evitare gli assembramenti.

In Piemonte, a Pragelato, è tutto pronto: oltre alle piste olimpiche già perfettamente attrezzate per le squadre agonistiche che si allenano da ormai 2 settimane, anche la pista turistica ed escursionistica sono regolarmente preparate. Oltre 20 km di piste sono pronte, quindi, ad accogliere i fondisti.

Anche nel cuneese, gli amanti dello sci di fondo hanno molti km di piste a disposizione: ad Entracque saranno disponibili 45 km di pista, 7 tracciati per il fondo e 1 per le ciaspole per un distanziamento naturale ed effettivo.

A Chiusa Pesio, il Centro Fondo Marguareis offre i 2 km dell’anello “Cabanas”, 2,5 km della pista “Biathlon” e l’anello del Marguareis, una pista nera, per circa 8 km.

Anche il centro fondo Festiona, nella vallata che ha visto nascere e crescere Stefania Belmondo, è aperto con 20 km di piste: “Come tutti abbiamo dovuto adeguarci alle normative” – dicono i responsabili del centro fondo Festiona – “ Abbiamo adottato un rigoroso protocollo di gestione per garantire la sicurezza. La montagna è meravigliosa ed è di tutti. Invitiamo gli appassionati a rispettare le regole così da avere tutti l’opportunità di fare sport all’aria aperta e in totale sicurezza”.

Ecco, quindi, gli accorgimenti da adottare:

  • obbligo di mascherina all'ingresso delle biglietterie e delle piste;
  • evitare assembramenti e mantenimento delle distanze interpersonali;
  • rispetto del numero massimo degli ingressi nei locali comuni;
  • divieto di utilizzo spogliato.

D.M.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve