Sci di fondo | 05 gennaio 2021

Sci di Fondo - Bolshunov comanda la cinquina russa nella 15 skating di Dobbiaco. 20^ vittoria in carriera

5 russi davanti a tutti nella 4^ tappa del Tour de Ski. Il russo consolida il primato nel Tour de Ski. Italia a punti con Salvadori, De Fabiani e Pellegrino.

Alexander Bolshunov

Alexander Bolshunov

Il russo Alexander Bolshunov ha vinto la 15km skating contro il cronometro di Dobbiaco, 4^ tappa del Tour de Ski 2021, dopo una durissima battaglia con 6 connazionali e 2 francesi. E' la 20^ vittoria della carriera.

Il leader di Coppa del Mondo, che ha puntellato ancora il suo margine di vantaggio anche nella classifica del Tour de Ski, è riuscito ad avvantaggiarsi decisivamente solo al passaggio del decimo chilometro. 

Il campionato russo all'interno del circuito di Coppa del Mondo ha visto il fortissimo e piccolo pattinatore Denis Spitsov risalire nell'ultimo giro, fino a chiudere 2° a soli 8"3 dal capitano.

3^ piazza sul podio a 13"'9 per Ivan Yakimushkin, anch'egli capace di scavalcare i connazionali Alexey Chervotkin (4°), Artem Maltsev (5°), Evgeniy Belov (7°) e Andrey Melnichenko (8°) con un ottimo finale. 

Gli unici atleti di altri Paesi in grado di tenere il passo dei russi e contendere il podio sono stati i francesi Maurice Manificat 6° e Hugo Lapalus 9°. Difficile che possano ripetersi nella gundersen in classico di domani nella tecnica meno amica. La Russia potrebbe provare a fare 7 su 7 ai primi posti.

Ottimo il comportamento della squadra tedesca che ha piazzato in blocco 4 atleti dietro ai primi nove: il 23enne Janosch Brugger, già una volta vincitore in modo anomalo in Coppa del Mondo un paio di stagioni fa nel tempo isolato di giornata del Ruka Triple, ha concluso 10° superando i più esperti Florian Notz 11°, Jonas Dobler 12° e Lucas Bögl 13°. 

Notissimo cognome tedesco dei motori, ma cittadinanza americana per il 14°, Gus Schumacher. Il promettente 20enne americano ha tirato fuori una prestazione di gran carattere, ottenendo il miglior risultato in carriera.

Dopo l'ottima prova al femminile, l'Italia ha trovato i punti con tre atleti, sebbene si attendesse da un paio di questi qualcosa in più.

Ha fatto una seconda parte di gara straordinaria Giandomenico Salvadori 21°. Il 29enne primierotto è andato forte quanto Bolshunov negli ultimi 5km, riuscendo a sfruttare il treno di Maltsev, ma con una partenza più rapida sarebbe probabilmente potuto entrate fra i primi quindici. 22° il valdostano Francesco De Fabiani con una prestazione che continua a essere sotto le sue aspettative per questo Tour de Ski. 25° Federico Pellegrino che finalmente è riuscito a ottenere punti in una gara a cronometro in skating.

Positivo il 31° posto del trentino Paolo Ventura nella tecnica che decisamente meno apprezza, dopo essere passato addirittura 21° al decimo chilometro come migliore degli azzurri. 35° il giovane sappadino Davide Graz, ma dopo una partenza arrembante che lo ha visto protagonista di una metà gara da prime quindici posizioni. Meno positivo della precedente uscita il valtellinese Mirco Bertolina che ha terminato in 43^ posizione. 

Domani si replica sui 15km ma in tecnica classica gundersen in base ai distacchi della prova odierna. 

Nella classifica del Tour de Ski, Bolshunov domina con 1'10 su Maltsev e 1'18 su Spitsov. Il migliore degli azzurri è Federico Pellegrino 10° a 3'30.

Classifica completa della 4^ tappa del Tour de Ski

Classifica del Tour de Ski dopo la 4^ tappa

 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: