Biathlon - 13 gennaio 2021, 15:50

Biathlon - Johannes Bø vince la sprint di Oberhof. Super Hofer 6° con 2 errori

51^ vittoria in carriera per il norvegese. L'azzurro tiene il suo ritmo per tutta la gara con qualcosa da recriminare per gli errori al secondo poligono. Sono 4 gli italiani a punti.

Johannes Thingnes Bø

Johannes Thingnes Bø

Johannes Thingnes ha vinto la 10km sprint della 2^ tappa di Oberhof, replicando il successo della scorsa settimana ottenuto sempre in Turingia. Fatto 50, oggi ha fatto 51 successi in carriera. Il 27enne di Stryn ha ritrovato piena confidenza con il poligono senza mancare alcun bersaglio e sprigionando la solita qualità sugli sci con il miglior tempo parziale. La prestazione odierna gli ha consentito di puntellare il primato in classifica generale.

Non molla di un centimetro quelle che è attualmente il più pericoloso rivale di JTB. Il connazionale Sturla Holm Lægreid, incredibilmente vincitore già di 4 gare in carriera tutte in questa stagione con un totale di 6 podi, ha confermato i suoi livelli al tiro con una gara perfetta da 2^ posizione a 12"4. Il 23enne norvegese è un biatleta completo con buona qualità nel fondo, ma attualmente sta tenendo il passo del capitano grazie a percentuali di tiro attorno al 95%, qualcosa che va di molto oltre l'eccellenza.

Nessun giro di penalità neanche per Arnd Peiffer, 3° per la gioia del pubblico (a casa) tedesco. Il 33enne della Bassa Sassonia, già vincitore a dicembre in Austria a Hochfilzen, ha concluso con 27"9 di ritardo.

Una Germania complessivamente in buona crescita, aspettando Denise Herrmann domani, classifica 4° a 30"6 anche Erik Lesser (0+0), nato a una ventina di minuti di macchina da Oberhof. Ancora Norvegia al 5° posto con Johannes Dale (0+1), 7° il rinato ucraino Dmyto Pidruchnyi (0+1), 8° Quentin Fillon Maillet (0+1), primo di una Francia che ha abbassato un po' le prestazioni ultimamente, 9° lo svedese Martin Ponsiluoma (2+0), autore del 3° tempo sugli sci, 10° il russo Matvey Eliseev (0+0).

Giornata dei rimpianti ma anche della consapevolezza per l'Italia. Lukas Hofer, 6°, ha disputato una gara stratosferica sugli sci, andando oltre le già ottime cose mostrate la settimana scorsa. Preciso nel tiro a terra, l'altoatesino è rimasto in linea con JTB per giocarsi addirittura il successo fino al poligono in piedi. Purtroppo sono arrivati due errori che lo hanno collocato a 40"7 di ritardo, in recupero nell'ultimo giro sul vincitore.

Sono altri tre gli azzurri andati a punti. Dominik Windisch (1+1) ha concluso 22° con un ottimo 13° tempo sugli sci, guadagnandosi il diritto a partecipare alla mass start di domenica, Thomas Bormolini (1+1) è giunto 35° confermando il suo nuovo livello nel fondo, il 20enne Tommaso Giacomel (1+1) con il 38° posto ha collezionato  punti per la seconda gara consecutiva. Dovrebbero essere questi gli atleti a comporre il quartetto della staffetta di venerdì. 80° l'altro giovane Didier Bionaz (2+2), al momento meno brillante delle ultime gare del 2020 in Austria.

In classifica generale guida J. Bø (582) davanti a Lægreid (535) e Dale (474). 13° Hofer (316).

Domani giornata di pausa per gli uomini, toccherà alle donne impegnate nella 7,5km sprint.

Classifica completa della 10km sprint

Classifica di Coppa del Mondo

Classifica di Coppa Sprint 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche:

SU