Sci di fondo - 14 gennaio 2021, 12:52

In Norvegia sono a rischio oltre 30 competizioni internazionali di sci in programma a marzo

Secondo quanto riferito dall'agenzia NTB, con le attuali restrizioni per il controllo delle infezioni di covid-19 molte gare internazionali potrebbero essere cancellate

Foto di Stefano Jeantet

Foto di Stefano Jeantet

Sarebbero circa trenta le gare internazionali di sci in programma in Norvegia nel mese di marzo in pericolo a causa delle attuali regole norvegesi per il controllo delle infezioni da covid-19. Le autorità sanitarie stanno valutando la possibilità di concedere un'esenzione.

«Abbiamo già concesso diverse eccezioni agli sport di punta - ha affermato il direttore sanitario Bjørn Guldvog a NTB - ma prima di continuare a concederne anche in futuro bisognerà capire quale sarà la situazione in cui ci troveremo con il covid-19 e se le nuove varianti del virus arriveranno in Norvegia. Stiamo lavorando per considerare i top sport nel loro insieme. Stiamo terminando il nostro lavoro e daremo le nostre indicazioni al governo forse già lunedì. Ovviamente non vogliamo però vincolare il governo nelle scelte che possono essere prese in tempi diversi».

Nel giorni scorsi Erik Røste, presidente della Federazione Norvegese di Sci, aveva chiaramente affermato a NTB che servono dei cambiamenti al protocollo di controllo delle infezioni affinché la Norvegia possa regolarmente ospitare le proprie gare. A rischio ci sono competizioni importantissime, come il weekend del fondo a Holmenkollen, forse anche l'opportunità di ospitare le finali della Coppa del Mondo di fondo, l'importantissimo RAW Air di salto con gli sci e addirittura le finali della Coppa del Mondo di biathlon.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche:

SU