Biathlon | 16 febbraio 2021

Biathlon - Dorothea Wierer: "È bello vincere qualcosa in una stagione per me così difficile"

L'azzurra ha parlato al microfono dell'IBU dopo la gara apparendo di buonissimo umore dopo la vittoria della coppa di specialità individuale a pari merito con Hauser: "Sento che le cose stanno andando un po' meglio"

Biathlon - Dorothea Wierer: "È bello vincere qualcosa in una stagione per me così difficile"

Non è arrivata la medaglia che sognava, ma a Pokljuka Dorothea Wierer ha vinto la coppa di specialità individuale, pari merito con Hauser. Un premio che l’azzurra ha nettamente meritato in quanto senza lo scarto avrebbe vinto la coppa da sola.

Una trofeo che Wierer vinse già nel 2016, ben cinque anni fa. Da quel successo sono arrivate altre due coppe di specialità più i due globi di cristallo della classifica generale, oltre a tre ori mondiali.

L’azzurra ha commentato questo suo successo al microfono dell’IBU in un’intervista divertentissima, con una Dorothea di buonissimo umore, che nella sua simpatia ha ricordato a tutti perché è così tanto stimata sia dentro che fuori la pista. «È bello vincere qualcosa (ride, ndr). È stata ed è tutt’ora una stagione molto dura per me, devo combattere molto duramente in ogni gara quest’anno ed è bello aver vinto qualcosa qui (ride, ndr)».

Wierer è tornata sulla sua stagione e quel successo ottenuto all’esordio di Kontiolahti, nonostante fosse molto lontana dalla miglior condizione. «In Finlandia ero stata molto brava al tiro, ma non mi trovavo in forma. Venivo da un autunno per me molto difficile e non mi ero mai sentita in buone condizioni. Solo dopo quattro o cinque gare mi sono sentita ok, ma quest’anno non ho mai raggiunto la miglior forma».

L’azzurra è tornata sulle difficoltà delle quali ci aveva parlato già dopo la staffetta mista, per poi scherzarci su: «Poco prima di venire qui a Pokljuka sono anche stata male. La prima gare l’ho fatta pur stando male e alla fine ero morta, anche la sto sentendo. Ma è un mondiale e devi lottare per ogni secondo. Sento però che le cose stanno andando un po’ meglio e non vedo l’ora che la stagione finisca presto (ride, ndr)».

Infine Wierer ha commentato questa vittoria da condividere con Hauser: «È molto strano dividere la coppa. Ci sono state appena tre gare ed anche uno scarto. Ma è meglio vincere qualcosa assieme ad un’altra atleta che non vincere nulla. Lisa è veramente molto forte, è straordinario quanto sia competitiva sugli sci quest’anno. L’ha veramente meritata (questa coppa, ndr), anzi forse l’ha meritata più di me».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: