Combinata - 26 febbraio 2021, 16:25

Combinata Nordica - Jarl Magnus Riiber è ancora campione iridato della gundersen sul trampolino piccolo. Bravo Kostner, migliore azzurro 15°

Enorme rimonta di Herola d'argento, Norvegia ancora al bronzo con Oftebro. Gli azzurri: Costa rimonta e chiude 20°, Pittin 25°, Buzzi 31°.

Riiber batte in volata Herola e Oftebro

Riiber batte in volata Herola e Oftebro

Jarl Magnus Riiber si ripete. Il fenomeno norvegese del mondo della combinata nordica vince per la 2^ volta consecutiva il titolo mondiale della 10km gundersen con salto sul trampolino piccolo.

E' questa la prima medaglia d'oro dei Campionati del Mondo di Oberstdorf per la disciplina che unisce salto e sci di fondo. Il 23enne di Oslo partiva dalla 3^ posizione a 23" dal battistrada giapponese Ryota Yamamoto, vincitore del salto al mattino, raggiunto e staccato intorno a metà gara dal drappello dei pretendenti al podio.

La medaglia d'argento è andata allo straordinario finlandese Ilkka Herola, fenomenale sugli sci, visto che partiva 13° con 1'01 dalla vetta. La sua rimonta ha ricordato quella di Pittin, sempre d'argento, a Falun 2015. Le sue ambizioni di successo si sono scontrate però contro la lucidità tattica di Riiber, che gli è stato a presso nel concitato finale per poi attaccarlo con profitto in volata. La soddisfazione è grande comunque per la Finlandia che non vinceva medaglie iridate da Sapporo 2007.

Bronzo ancora alla Norvegia con il 20enne Jens Lurås Oftebro, anche lui competitivo sugli sci in una giornata estremamente calda con neve primaverile, bravissimo a rimanere in scia nel momento dell'attacco decisivo nel giro finale.

Tanta delusione per la Germania che ripone grandi speranze di medaglia in questo mondiale casalingo proprio sulla combinata. 4° Eric Frenzel a 5"9 che ha perso terreno solo nel finale, come Fabian Riessle 6° a 16"8; peggio hanno fatto Vinzenz Geiger 14° e Johannes Rydzek 28°, partiti troppo forte e completamente andati fuori giri dopo metà gara. 

Si è difeso bene sugli sci Akito Watabe, 5° a 9"0, partito insieme a Riiber durante la fase di fondo. 7° il campione del mondo juniores Johannes Lamparter, generosissimo nel provare a tenere alto il ritmo nei primi chilometri, 8° il connazionale Lukas Greiderer, 9° il norvegese Jørgen Graabak, troppo lontano dopo il salto per rientrare in corsa per le medaglie, 10° il compagno di squadra Espen Bjørnstad.

In casa Italia si sono comportati molto bene in un'ostica prova di fondo i migliori due azzurri. Il più giovane della squadra, il 21enne gardenese Aaron Kostner ha concluso al 15° posto rimontando tre posizioni nel fondo, come il convalligiano Samuel Costa finito 20°. Troppo lontani per avere grossi obiettivi e riferimenti, i due friuliani Alessandro Pittin e Raffaele Buzzi hanno terminato in 25^ e 31^ posizione.

La combinata nordica maschile si prende una pausa domani. Spazio per l'attesissimo debutto assoluto al mondiale delle ragazze.

La classifica della 10km gundersen mondiale sul trampolino piccolo

 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche:

SU