Biathlon | 19 marzo 2021

Biathlon - Lukas Hofer celestiale nella sprint di Östersund. 2^ vittoria in carriera dopo 7 anni!

Mentre infuria la battaglia per la Coppa del Mondo fra Johannes Bø e Lægreid, l'azzurro si prende la scena con la gara più bella della carriera.

Lukas Hofer

Lukas Hofer

Il capolavoro di Lukas Hofer nella sprint di Östersund. Dopo aver ritrovato il podio, interrompendo un digiuno di quasi due anni con il 3° posto della sprint della settimana scorsa a Nove Mesto in Repubblica Ceca, in Svezia il 31enne altoatesino è riuscito a raggiungere il gradino più alto del podio per la 2^ volta in carriera.

Era da oltre 7 anni, precisamente dalla sprint di Anterselva del 2014, che Luki non assaporava la gioia del successo individuale, ma quella volta dovette condividere la gioia con un ex aequo col tedesco Simon Schempp, dopo che il risultato fu rivisto  per un difetto del cronometraggio che aveva dato inizialmente l'azzurro 2°. L'ultima vittoria maschile individuale azzurra era arrivata proprio a Östersund in occasione del titolo mondiale di Dominik Windisch nel 2019.

Hofer, come una settimana fa a Nove Mesto, è stato infallibile al tiro, riuscendo però ad alzare il livello prestativo sugli sci con il 2° tempo di giornata a soli 9 decimi da Sebastian Samuelsson.

E' stato proprio lo svedese il rivale più agguerrito, che sparando altrettanto perfettamente, è riuscito a tenere Hofer sulla corda con un ottimo giro finale che lo ha collocato alla piazza d'onore con 4" di ritardo.

Podio infine completato al 3° posto dal norvegese Tarjei Bø, che senza giri di penalità è arrivato a 14"4, davanti ai francesi Simon Desthieux (0+0) 4° e Quentin Fillon Maillet (0+1) 5°.

Venendo al tema "internazionale" del finale di stagione, la lotta per la conquista della Coppa del Mondo fra Johannes Thingnes Bø e Sturla Holm Lægreid, il round si è concluso quasi in parità. Erano 7 i punti di differenza considerando gli scarti prima di questa gara. Il giovane sfidante ha vinto il round concludendo in 6^ posizione senza errori, mentre il vincitore delle ultime 2 Coppe del Mondo ha rischiato tantissimo con i due giri di penalità a terra, riprendendosi sontuosamente con una pulita serie in piedi, che gli ha permesso di chiudere 7°.

A completamento, nelle prime 10 posizioni hanno concluso anche il norvegese Johannes Dale (1+1) 8°, il bulgaro Vladimir Iliev (1+0) 9° e il tedesco Roman Rees (0+0) 10°.

4 azzurri su 5 si sono qualificati per l'inseguimento di domani: 27° Dominik Windisch (1+0), 46° Thomas Bormolini (0+2), 55° Tommaso Giacomel (1+2) e 82° Didier Bionaz (2+1). Quest'ultimo conclude qui la sua ottima prima stagione completa di Coppa del Mondo.  

La classifica completa della sprint

La classifica finale della coppa sprint

La classifica di Coppa del Mondo a due gare dal termine

 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: