Sport vari | 11 luglio 2019

Come viene scelta la città delle Olimpiadi invernali

Le Olimpiadi sono un evento di rilevanza mondiale, che concentra le attenzioni di tutti i Paesi sulle eccellenze sportive in gara

Come viene scelta la città delle Olimpiadi invernali

Le Olimpiadi sono un evento di rilevanza mondiale, che concentra le attenzioni di tutti i Paesi sulle eccellenze sportive in gara. Fin dall’antica Grecia viene infatti rispettata la cosiddetta “tregua olimpica”, che prevede la sospensione di tutte le inimicizie e gli screzi per poter seguire i giochi. Duemila anni dopo, questo evento continua a essere un simbolo di pace tra i popoli e motivo d’orgoglio per il Paese ospitante.

Il prestigio delle Olimpiadi

La portata dei giochi olimpici si estende a tutti i settori, dai gadget ai videogiochi, alle pubblicità. Ormai si può anche puntare sui risultati degli sport, scegliendo tra i tanti casinò online proposti da Synergy Casino, il sito italiano di news e recensioni sul gioco d’azzardo. Le gare sono molto entusiasmanti perché coinvolgono i migliori atleti di ogni Paese e includono tantissimi sport, che comportano una distinzione in giochi olimpici estivi e invernali.

I giochi nella sezione invernale

Nonostante i giochi olimpici invernali siano meno “festeggiati” della variante estiva, principalmente perché molti Paesi non hanno un clima che permette di praticare sport invernali, il numero di attività resta importante. Nei giochi invernali, in particolare, figurano:

● lo sci alpino, di fondo e il salto con gli sci;

● il biathlon;

● il bob;

● il curling;

● il pattinaggio di figura e di velocità;

● il freestyle;

● l’hockey su ghiaccio;

● lo slittino;

● la combinata nordica;

● lo short track;

● lo skeleton;

● lo snowboard.

 

I migliori siti di scommesse sportive offrono nel loro palinsesto tutti gli eventi in programma, ma anche molte piattaforme di gambling generico propongono le discipline più famose, come lo sci alpino e il pattinaggio di velocità. La proposta più vantaggiosa per gli appassionati sono i bonus casinò senza registrazione, che regalano un “pacchetto di benvenuto” senza l’obbligo di depositare denaro. Gli spettatori dei giochi invernali possono così provare a indovinare quale Paese, atleta o squadra avrà la meglio sulla concorrenza.

Come viene scelta la città ospitante

La location gioca un ruolo fondamentale per i fan, dato che i cittadini del Paese scelto si sentiranno molto più coinvolti per tutta la durata dell’evento. Ma come viene selezionato un Paese?

Fase di candidatura

Innanzitutto, vi è una fase di "candidatura" durante la quale le singole città preparano un piano dettagliato per proporsi come città ospitante. Questo documento solitamente indica come verrà finanziato l'evento, quali trasporti e infrastrutture verranno utilizzati, se verranno proposti valori come l’ecologia e quali saranno i benefici per la città. Sta al Comitato Internazionale Olimpico (CIO) visitare ogni città, per poi approvarla o scartarla.

Seconda selezione

Successivamente, le città scelte devono riconfermare il proprio interesse, partecipare a un incontro informativo con il Comitato e inviare un programma indicante tutti i dettagli organizzativi. Il processo si ripete e le città che passano la seconda valutazione vengono chiamate "Città Candidate"; solitamente queste sono solo tre o quattro.

Valutazione finale e scelta della città

Dopodiché, dei rappresentanti speciali del Comitato visitano ogni Città Candidata e assegnano una valutazione finale al luogo, tenendo conto di tutti i fattori che influenzerebbero lo svolgimento dei giochi. In ultimo, ogni Città Candidata deve presentare un discorso finale che racchiude il motivo per cui andrebbe scelta come città dei giochi. I membri del Comitato votano e annunciano finalmente la città ospitante, concludendo un processo lungo e laborioso.

I Paesi già scelti in passato

Finora, i Paesi ospitanti dei giochi olimpici invernali sono stati: Austria, Canada, Corea del Sud, Finlandia, Francia, Regno Unito, Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia, Russia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti. I prossimi Paesi saranno la Cina, nel 2022, e di nuovo l’Italia, nel 2026. Si può notare una concentrazione di Paesi europei e una carenza o assenza totale di Paesi africani, asiatici, sudamericani e mediorientali: le motivazioni vanno ricercate all’interno dei Paesi stessi. A volte le città non hanno le infrastrutture adatte per sostenere un evento di tale importanza, oppure hanno difficoltà economiche che ne renderebbero difficoltoso lo svolgimento, o ancora il Paese non attribuisce un gran valore allo sport. A prescindere dalla località, tutti i Paesi sono invitati a partecipare e avranno il loro spazio nelle cerimonie e nei festeggiamenti.

 


Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche: