Sport vari | 20 novembre 2021

Short Track - Arianna Fontana brilla d'argento e mantiene la leadership provvisoria in Coppa del Mondo!

Short Track - Arianna Fontana brilla d'argento e mantiene la leadership provvisoria in Coppa del Mondo!

Arianna Fontana centra il poker di podi individuali stagionali in Coppa del mondo, conquistando oggi nella finale dei 500 metri, la quarta medaglia sulle distanze singole del massimo circuito. Per la Fontana l’ennesima finale in carriera e l’ennesima medaglia, quella d’argento in questa occasione per la campionessa olimpica della specialità, che si è dovuta arrendere solo alla “cannibale” olandese, Suzanne Schulting.  Con questo podio numero 40 della sua carriera, la signora Lobello mantiene la leadership della generale provvisoria in Coppa nel format breve.

Così la cronaca di gara dei 4,5 giri della distanza regina dello Short Track. A tirare il gruppo per i primi 3 giri, la forte canadese bronzo olimpico, Kim Boutin, la quale però, incalzata dalla locomotiva Schulting partita sulle sue code, ad un giro dal termine si è vista sopravanzare dalla super star “orange” che a sua volta si è portata in scia la Fontana. Schulting, Fontana e Boutin questo il podio davvero prestigioso, con l’altra canadese Brunelle e la brava francese Monvoisin a seguire. Al maschile doppietta dei fratelli ungheresi Liu, davanti al talento cinese Ren.  Eliminato ai quarti di finale il trentino Pietro Sighel ha chiuso in 13^ piazza. 


Altro giro, altra corsa, ed ennesima finale per Arianna  Fontana, presente anche nell’atto finale  dei 1500 metri. La 31enne valtellinese di Polaggia, “marziana del ghiaccio”  tesserata per il Team Ice Lab, si è dovuta “accontentare”, si fa per dire, e ci permettiamo di asserirlo perché conosciamo le sue velleità, della 4^ piazza. Il successo è andato ancora a lei, la campionessa mondiale sulla distanza, l’olandese  Suzanne Schulting la quale forte della sua attitudine principale quella della resistenza alla velocità, si è messa davanti a 6 giri dal termine ed ha chiuso vincente portandosi alle spalle la coreana Yubin Lee vincitrice anche della stessa gara nel debutto stagionale di Coppa del mondo a Pechino. Con questa piazza d’onore la Lee conferma la sua leadership provvisoria di Coppa, della distanza. Terza la canadese Courtney Sarault già sul podio -seconda un mese fa a Pechino- davanti alla nostra Fontana, ingabbiata nella “schermaglia” a 4 tra Sarault, l’americana Santos e la cinese Zhang. Tricolore presente anche nella finale b, con l’'italo canadese alpina del C.S Esercito Cinthya Mascitto 5^ di batteria e dunque 12^ assoluta. Con questa prestazione la Mascitto si trova in 13^ piazza assoluta provvisoria generale di distanza che in chiave qualificazione olimpica significa pass praticamente garantito. Tra le migliori 36, analizzando il contingente olimpico sulla distanza dei 1500 metri che si spinge sino a quota 36 atlete, la 29^ piazza generale per Gloria Ioriatti garantirebbe all’Italia di schierare ai Giochi Olimpici invernali di Pechino 2022, tre atlete.  

Nella finale dei 1500 metri maschile, giornata da ricordare per il cinese Ren che vince davanti al canadese Dion ed il coreano Park, mentre in Casa Italia il migliore è ancora Pietro Sighel 17° con il bormino 36enne Yuri Confortola 27°. Settore maschile azzurro che si è rifatto centrando la finale di staffetta. Sempre della partita sino alla fine dei 45 giri dei 5000 metri, gli azzurri Andrea Cassinelli, Yuri Confortola, Tommaso Dotti e Pietro Sighel, sfruttando la squalifica dell’Olanda, chiude in seconda piazza dietro alla Russia ed all’Ungheria ripescata per la finale. 

Peccato invece per il quartetto azzurro femminile formato da Fontana, Mascitto e dalle sorelle Martina e Arianna Valcepina, il quale dopo aver chiuso in terza piazza - e comunque fuori dalla qualificazione alla finale- alle spalle di Olanda a Cina, hanno pure subito un penalty.  Domani quarta ed ultima giornata di gara di questa 3^ tappa del circuito di Coppa del mondo. Il programma prevede oltre alle finali di staffetta dove cresce l’attesa per il quartetto azzurro maschile, spazio alla distanza dei 1000 metri con le sole Fontana e Mascitto presenti nei quarti di finali. Riflettori azzurri puntati anche sulla semifinale di staffetta mista dove l’Italia si gioca la finale al cospetto di Cina, Canada e Francia.  

 

 

 

 

Katja Colturi

Ti potrebbero interessare anche: