Sport vari | 01 settembre 2022, 22:38

Biathlon - Saverio Zini sarà tra i 211 atleti al via del famoso Icon Livigno Xtreme Triathlon

Biathlon - Saverio Zini sarà tra i 211 atleti al via del famoso Icon Livigno Xtreme Triathlon

Saverio Zini è da considerarsi un ex atleta? Si ma solo per quanto riguarda le competizioni ufficiali Fis di biathlon, perché per il resto, visto l’avventura estrema che lo vedrà protagonista venerdì mattina alle ore 5.00 incominciando dalle fredde acque del Lago di Livigno, si direbbe che di ex atleta “Save” non abbia proprio nulla.
Anzi.  Ritiratosi dall’attività agonistica lo scorso mese di marzo quando al Campionati Italiano di Biathlon della Val Martello, l’atleta del C.S Esercito lasciò l’ambiente sfiorando il podio tricolore, in questi mesi in cui ha intrapreso la strada dell’allenatore, ha pure trovato il tempo per preparare una gara di Triathlon.
Ma non una qualsiasi ma una definita  tra le più dure al mondo. Si tratta dell’Icon Livigno Xtreme Triathlon, evento internazionale della specialità preso d’assalto da 211 atleti.  

Lo start  per i 199 uomini e le 12 super donne, verrà dato nel buio del mattino, alle 5 in punto, con la frazione a nuoto di 3 chilometri e 800 metri da completare nelle  acque del lago di Livigno. Una frazione subito molto selettiva, che i migliori in gara dovrebbero completare in circa 50 minuti, riuscendo a domare le temperature proibitive di un bacino che in passato ha accolto i partecipanti a 16-18 gradi centigradi ma che quest’anno pare sia più clemente con i 20 gradi di questa estate torrida anche in quota. Terminate le fatiche in acqua, tutti i partecipanti dovranno cimentarsi nella frazione in bici, con i suoi 5000 metri totali di dislivello spalmati su oltre 195 chilometri di percorso tra Italia e Svizzera. Una vera e propria impresa, che vedrà gli atleti impegnati nella scalata della Forcola, del Bernina, del passo del Forno, del lato svizzero dello Stelvio e del passo del Foscagno.
Infine, a completare il tutto, ecco la maratona conclusiva, che attraverserà alcuni scenografici passaggi boschivi e dei tratti del centro cittadino, guidando i triatleti fino ai 3000 metri del Carosello 3000 per il traguardo finale.

Presente in start list anche Giulio Molinari, figlio adottivo di Livigno e già due volte vincitore di Icon. Al suo fianco, novità assoluta, ci sarà come annunciato da Apt Livigno, anche Saverio Zini che tra i suoi assistenti previsti dal regolamento che lo affiancheranno durante tutta la gara, avrà il fido compagno di avventure con la carabina in spalla, Paolo Rodigari e poi ancora il fondista Tommaso Longa  e lo skyrunner locale Michele Cusini. 
Per Saverio, ICON sarà la prima esperienza nel triathlon e la prima uscita competitiva ufficiale dalla fine della carriera. Una svolta importante e un modo ambizioso di mettersi alla prova, frutto di un rapporto viscerale e sincero con il mondo dello sport e con la bellezza della fatica.  Che dire in bocca al lupo Saverio Zini e dalla tua parte certamente avrai tutto il sostegno anche del pubblico di Fondo Italia.

Sarà possibile seguire la gara anche Live tramite:

https://www.iconxtri.com

https://livegps.setetrack.it/Home/IndexMapset?mapset=iconlivigno_2022#

Katja Colturi

Ti potrebbero interessare anche: