Salto - 07 giugno 2019, 14:42

Andreas Wellinger si rompe il legamento crociato, non gareggerà nel 2019-'20

Brutta tegola per il movimento tedesco, che dovrà fare a meno di uno dei suoi atleti di punta per tutta la prossima stagione.

Andreas Wellinger si rompe il legamento crociato, non gareggerà nel 2019-'20

Pessime notizie per la Germania del salto e per l’intero circuito in generale. Nell’inverno 2019-’20 mancherà sicuramente uno degli atleti più blasonati e amati dai fan, ovvero Andreas Wellinger.

Martedì a Hinzenbach, durante uno dei primi training camp effettuati in vista della nuova stagione, il tedesco ha sentito un forte dolore al ginocchio destro dopo un atterraggio. L’articolazione è apparsa subito “instabile” facendo immediatamente intendere cosa fosse accaduto. L’atleta è poi finito a terra.

Gli esami hanno confermato l’evidenza. Il legamento crociato anteriore si è completamente rotto e di conseguenza il campione olimpico in carica su trampolino piccolo è stato operato nella giornata di ieri. Ora ha davanti a sé una lunga convalescenza che con ogni probabilità gli impedirà di gareggiare per tutta la prossima annata agonistica.

Continuano le difficoltà per Wellinger, reduce da un 2018-’19 completamente anonimo dopo i fasti del biennio precedente, ma soprattutto si riempie sempre di più l’infermeria in casa Germania. I problemi alle ginocchia di Severin Freund sono ormai cronici, mentre non va dimenticato come anche David Siegel sia fermo ai box da gennaio per una rottura del legamento crociato.

Inizia dunque a handicap la gestione di Stefan Horngacher, che dopo 11 anni è subentrato a Werner Schuster nel ruolo di head coach del team schwarz-rot-gold. Degli otto atleti inseriti in squadra A, tre sono appunto in convalescenza (seppur in fasi diverse), mentre restano in salute “solo” Markus Eisenbichler, Karl Geiger, Stephan Leyhe, Richard Freitag e Constantin Schmid.

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche:
SU