Biathlon - 20 novembre 2023, 13:20

Biathlon - La Svezia convoca 15 atleti per la tappa inaugurale di Coppa del Mondo a Östersund

credits - D. Yevenko

credits - D. Yevenko

La Federazione svedese di biathlon ha appena diramato l’elenco dei convocati della Svezia per la prima tappa di Coppa del Mondo 2023-24. Quest’anno, la Coppa del Mondo torna ad aprire le danze ad Östersund e per gli svedesi dunque la motivazione per le prime gare si unisce all’orgoglio del gareggiare nella tappa casalinga.

Sono 15 gli atleti selezionati per gareggiare ad Östersund: per quanto riguarda le donne, si tratta di una squadra esperta, con buone opportunità di lottare per le posizioni sul podio. Elvira Öberg, Hanna Öberg, Anna Magnusson, Mona Brorsson, Linn Persson e Stina Nilsson, che torna in Coppa del Mondo dopo la passata stagione altalenante. Anche per Persson, dopo i due interventi subiti, e il lungo stop che ne è conseguito, la convocazione dalla prima tappa è un segnale importante da rimarcare. A loro si aggiunge Tilda Johansson che, dopo la vittoria assoluta nella Coppa IBU della scorsa stagione, aveva un posto sicuro per le prime due tappe di Coppa del Mondo a Östersund e Hochfilzen, in Austria.

Per quanto riguarda gli uomini, i grandi nomi del biathlon svedese sono affiancati da quelli di atleti che avranno la possibilità di mettersi in mostra in un format specifico. Sebastian Samuelsson, Jesper Nelin, Martin Ponsiluoma e Anton Ivarsson sono convocati per la Coppa del Mondo, con Ivarsson che farà l’esordio nel circuito maggiore dopo aver sorpreso tutti nelle gare di Idre Fjäll salendo sul podio in entrambe le gare del weekend, e addirittura vincendo l’individuale contro Samuelsson; Emil Nykvist e Viktor Brandt, parteciperanno solo all’individuale per poi andare in IBU Cup, mentre Malte Stefansson e Oskar Brandt saranno al via solo nella sprint. Tra gliuomini spicca l'assenza di Peppe Femling che, in ritardo di condizione come riporta SVT, non sarà neanche tra i convocati per l'IBU Cup. 

«Per la selezione abbiamo guardato soprattutto al periodo più recente. La prima svedese è stata emozionante e vediamo uno sviluppo in diversi attori attivi. Abbiamo i pattinatori affermati che tutti conoscono insieme ad alcuni nomi nuovi che hanno mostrato davvero un ottimo sviluppo» ha affermato il tecnico Johannes Lukas.

Federica Trozzi

Ti potrebbero interessare anche:

SU