| 09 ottobre 2017

AZZURRA DELLA SETTIMANA (2) - Martina Valcepina (short-track)

Il riconoscimento viene assegnato all’atleta italiano delle discipline invernali che si è maggiormente distinto nelle gare della settimana passata agli archivi

AZZURRA DELLA SETTIMANA (2) - Martina Valcepina (short-track)

La palma di migliore atleta italiana della settimana spetta a Martina Valcepina, un gradito e atteso ritorno nell’élite mondiale dello short-track.

La venticinquenne valtellinese, tesserata per il Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, ha chiuso in terza posizione i 500 metri disputati a Dordrecht (NED), salendo nuovamente sul podio in una gara di Coppa del Mondo proprio laddove ci era riuscita per l'ultima volta quasi sei anni or sono. Va però ricordato che nel frattempo, oltre ad avere conquistato la medaglia di bronzo nella staffetta olimpica del 2014, Martina è diventata madre di due gemelle.

Dopo la pausa per maternità, il prodotto del rinomato “Bormio Ghiaccio” ha intrapreso un graduale percorso di riavvicinamento ai quartieri nobili della disciplina lasciando intendere nella passata stagione di essere pronta per sfidare ad armi pari le migliori interpreti come testimoniato da un paio di semifinali di Coppa del Mondo e dal secondo posto conquistato nei Campionati europei, tutti risultati ottenuti nei 500 metri.

Specialista della distanza più breve, ha debuttato giovanissima sulla scena internazionale e, a 18 anni non ancora compiuti, è stata l’atleta italiana più giovane ad avere fatto parte della spedizione olimpica di Vancouver. Pochi mesi prima, in occasione dei Mondiali Juniores di Taipei City, aveva sfiorato il podio nei 500 metri, chiudendo la prova in quarta posizione. Trascorso un anno, è stata protagonista assoluta nella rassegna iridata juniores di Courmayeur, dove, oltre a imporsi d’autorità nei 500 metri e a chiudere in terza posizione nella graduatoria overall, ha condotto al successo la staffetta azzurra, di cui ha fatto parte anche la sorella minore Arianna, più giovane di un paio d’anni. Sempre nel 2011, si è imposta nei 500 metri dei Campionati europei di Heerevenn (NED). 

A Dordrecht è arrivato il nono piazzamento nelle prime tre posizioni in competizioni individuali di Coppa del Mondo, ma, al momento, resta il rammarico per non avere ancora occupato il gradino più alto del podio. Peraltro, nella storia del movimento femminile italiano, solamente Arianna Fontana ha archiviato più podi individuali (31).

In virtù dello scatto bruciante in partenza, Valcepina può essere considerata una delle principali specialiste della breve distanza sulla scena internazionale e una potenziale carta da medaglia per la squadra azzurra che si appresta ad affrontare i Giochi Olimpici di PyeongChang. Per Martina, che a Sochi gareggiò e salì sul podio in stato interessante, si tratterà della terza Olimpiade della carriera.

Comunque vada a finire, una bella favola di sport.


Per quanto riguarda le competizioni disputate nella passata settimana, meritano la nomination anche la pattinatrice di figura Carolina Kostner, a quasi 31 anni ancora capace di salire sul podio in competizioni internazionali di alto livello, e, sempre sul fronte del pattinaggio di figura, la coppia di artistico composta da Nicole Della Monica e Matteo Guarise, secondi classificati nel qualificato Finlandia Trophy e autori del nuovo primato personale.

Redazione Sport Invernali

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve