Combinata | domenica 14 gennaio 2018

Continental Cup: Thomas Jöbstl sbaraglia la concorrenza nella terza gara di Ruka

L’austriaco conquista la prima vittoria della carriera nel circuito cadetto facendo valere l’ottima qualità sugli sci stretti

Instagram Harald Johnas Riiber

Instagram Harald Johnas Riiber

Quest’oggi si è concluso il weekend di Continenal Cup in quel di Ruka così come era cominciato, ovvero con una gundersen che ha fatto uso del PCR. Le avverse condizioni meteo infatti hanno portato alla cancellazione del segmento del salto previsto nel mattino, così come era accaduto nella gara di venerdì. È stato così utilizzato il risultato del Provisional Competition Round che era stato disputato ieri dopo la conclusione della mass start in programma.

In quest’occasione il miglior punteggio era stato fatto segnare dal fratello d’arte Harald Johnas Riiber, atterrato a 133.5 m, davanti all’austriaco Martin Fritz, andato 2 metri e mezzo più lungo ma partendo da un gate più alto. Con la conversione in secondi il norvegese ha preso il via con 13’’ di vantaggio sullo stiriano, con un distacco contenuto solo da parte di Sindre Ure Søtvik (18’’) e Florian Dagn (36’’).

Tutti gli altri avversari sono scattati con oltre un minuto di ritardo e già il 12° al via ha avuto un distacco di 2’’. Tra questi ha limitato i danni Thomas Jöbstl (1’28’’), vista la buona qualità sugli sci stretti evidenziata nella tappa finnica. Gli altri due austriaci al top nel fondo, Bernhard Flaschberger e Paul Gerstgraser, invece sono partiti molto più attardati, rispettivamente a 2’50’’ e 3’18’’.

Nella prova di fondo il carinziano Jöbstl ha così recitato un ruolo da protagonista, andando a recuperare ad uno ad uno tutti gli atleti presenti sul percorso, staccandoli e conquistando in scioltezza il primo successo della carriera nel circuito cadetto.

Seconda piazza d’onore consecutiva per Martin Fritz, arrivato al traguardo con 18’’ di ritardo rispetto al connazionale. Lo stiriano è comunque riuscito a sopravanzare il leader del salto Harald Johnas Riiber, giunto sul terzo gradino del podio.

Nelle posizioni successive hanno chiuso i teutonici David Welde e Tobias Simon, partiti con un minuto di distacco dal norvegese, ma non riusciti a portare a termine la rimonta avendo concluso con pochi secondi di ritardo. Sesta piazza per il tirolese Florian Dagn, che ha preceduto il compagno di squadra Bernhard Flaschberger, autore del miglior tempo sugli sci stretti.

La top ten è stata chiusa dal vincitore della mass start Sindre Ure Søtvik, dal nipponico Go Sonehara e dall’austriaco Paul Gerstgraser, protagonista di una poderosa rimonta ma con un distacco di partenza troppo elevato per poter auspicare ad un piazzamento migliore.

Nella classifica generale il norvegese Søtvik (419) continua a tenere la leadership conquistata ieri, ma ora l’inseguitore più prossimo è il vincitore odierno Jöbstl (323). Terza piazza per Riiber (301), che ha scavalcato il connazionale Mikko Kokslien (300).

Il circuito cadetto si sposterà ora in Norvegia a Rena, dove andranno in scena due gundersen il prossimo weekend. Queste competizioni saranno le ultime di questo periodo, che assegnerà i tre pettorali supplementari per le gare di Coppa del Mondo che precederanno i Giochi Olimpici. Sarà inoltre l’ultimo weekend valevole per la qualificazione olimpica.

COC RUKA 3 – HS142 / 10Km
1. JÖBSTL Thomas (AUT) 28’03’’8
2. FRITZ Martin (AUT) a 18’’9
3. RIIBER Harald Johnas (NOR) a 22’’4
4. WELDE David (GER) a 28’’9
5. SIMON Tobias (GER) a 34’’8
6. DAGN Florian (AUT) a 49’’8

Clicca qui per i risultati completi.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: