Combinata | venerdì 26 gennaio 2018

Jarl Magnus Riiber è ancora davanti a tutti dopo il salto della prima gara di Seefeld

Al via il Nordic Combined Triple, con il norvegese che ancora una volta ha dimostrato di essere il miglior saltatore del circuito di combinata nordica

Jarl Magnus Riiber è ancora davanti a tutti dopo il salto della prima gara di Seefeld

Questo pomeriggio a Seefeld, in Austria, è iniziata la quinta edizione del Nordic Combined Triple. Nel segmento di salto della prima competizione si è imposto con margine Jarl Magnus Riiber.

Il norvegese ha ancora una volta confermato la sua grandissima qualità nel salto, andando ad atterrare a 108.5 metri con fortissimo vento alle spalle. Proprio queste condizioni complesse hanno portato lo staff a non richiedere il consueto abbassamento di gate, ma il margine costruito sul più vicino inseguitore, Akito Watabe, è stato comunque elevato.

Il nipponico prenderà il via a 21’’, avendo a sua volta trovato un’ottima prova, con i 104.5m raggiunti. Terza posizione di partenza per colui che sta trovando una stagione d’oro, ovvero il pettorale giallo Jan Schmid, che scatterà a 34’’. Lo scandinavo ha trovato una misura addirittura superiore a Watabe, 106.5m, ma con vento nettamente più favorevole ed dunque con la compensazione è finito alle spalle. Questi tre atleti sono nettamente i favoriti per raccogliere la vittoria odierna, in quanto la prova di fondo sarà di soli 5 km e il margine sugli inseguitori più pericolosi è ampio.

Con circa un minuto di ritardo partiranno Yoshito Watabe e Kristjan Ilves, in compagnia del tedesco Fabian Riessle, che con un salto notevole si trova in un’interessante posizione di partenza. A 1’21’’ sarà l’ora della coppia Eric Frenzel e Jørgen Graabak, mentre una decina di secondi più tardi prenderanno il via Vinzenz Geiger, Eero Hirvonen ed Espen Andersen.

Tra i tanti delusi di giornata troviamo Lukas Klapfer, autore di un salto difficile nonostante lo stato di forma davvero eccellente messo in mostra in questo mese di gennaio, il cui distacco dalla testa è di 1’45’’. Avrà però un buon compagno con cui provare a rimontare posizioni: Ilkka Herola. Poco più indietro a 1’55’’ troviamo Johannes Rydzek.

L’azzurro Alessandro Pittin ha contenuto il distacco a 2’14’’ e sarà in compagnia dei norvegesi Magnus Krog e Magnus Moan, che qui a Seefeld si giocano la possibilità di essere convocati per l’ultimo posto disponibile del team scandinavo per le imminenti Olimpiadi.

Più indietro Raffaele Buzzi e Lukas Runggaldier, rispettivamente a 3’10’’ e 3’18’’.

Il segmento di fondo da 5 km andrà in scena alle ore 16.10.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: