Combinata | sabato 27 gennaio 2018

Akito Watabe fa il vuoto con il salto della seconda gara di Seefeld

Il nipponico ha trovato in assoluto il miglior salto di giornata, a cui si è aggiunto il margine costruito nella competizione di ieri. Partirà così con 25’’ su Riiber e addirittura 1’24’’ su Riessle

Akito Watabe fa il vuoto con il salto della seconda gara di Seefeld

La seconda giornata del Nordic Combined Triple di Seefeld si è aperta così come si era conclusa quella di ieri, ovvero con Akito Watabe davanti a tutti.

Il nipponico ha realizzato il miglior salto sotto tutte le componenti, dalla miglior misura, 106m, alle migliori valutazioni stilistiche. Ha così scavato un ampio solco tra sé e la concorrenza, dal momento che nel pomeriggio prenderà il via con 25’’ di margine su Jarl Magnus Riiber e 1’24’’ su Fabian Riessle.

Il norvegese ha trovato un buon salto da 104.5m, ma ha pagato dazio sullo stile per aver effettuato un telemark pasticciato. Viste le sue attitudini non potrà minimamente impensierire Watabe, anzi dovrà cercare di difendersi da Riessle, su cui ha un vantaggio di 1’. Il tedesco d’altro canto, grazie ad una buona prestazione da 99.5m, partirà da un’ottima posizione per riconfermarsi sul podio.

A 1’37’’ dal leader prenderà il via il fratello, Yoshito Watabe. Il giapponese sarà seguito da vicino da Jan Schmid, Espen Andersen e Vinzenz Geiger. Più indietro il norvegese Jørgen Graabak a 1’58’’ e il finlandese Eero Hirvonen a 2’15’’.

Scatteranno appaiati a 2’23’’ Lukas Klapfer ed Eric Frenzel, non brillanti nel salto odierno, così come Johannes Rydzek, distante quasi 3’. Il bavarese ha preceduto Franz-Josef Rehrl, che con un ottimo salto da 104m e il secondo punteggio di giornata è riuscito a riscattarsi dopo la deludente prova di ieri. In quella zona partiranno Ilkka Herola, Bjorn Kircheisen e Philipp Orter, un interessante trio di atleti che potrà provare a recuperare posizioni nel fondo.

Più distante a 4’06’’ l’azzurro Alessandro Pittin, autore di un salto difficile, ma con la zona punti alla portata. Sarà molto più complesso il compito di Lukas Runggaldier e Raffaele Buzzi, che hanno accumulato un distacco rispettivamente di 5’44’’ e 5’55’’. Questi ultimi due partiranno con il wave a 4’25’’.

Appuntamento con il segmento di fondo per le ore 15.45.

Clicca qui per i risultati completi.

 

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: