Coppa del Mondo / Grand Prix | venerdì 30 novembre 2018

Combinata Nordica - Franz-Josef Rehrl è al comando dopo il segmento di salto nella prima gara di Lillehammer

L'austriaco precede, al temine di una competizione caratterizzata da un vento alle spalle ballerino, il connazionale Mario Seidl (a 27'') ed il norvegese Espen Bjoernstad (34''). Molto bene Samuel Costa, 14esimo, che partirà con 1'13'' di distacco dal leader. Pittin, 31esimo, prenderà il via con un ritardo di 1'37'', mentre Buzzi chiude in 51esima piazza

Combinata Nordica - Franz-Josef Rehrl è al comando dopo il segmento di salto nella prima gara di Lillehammer

Nella tarda mattinata odierna, in quel di Lillehammer, è andato in scena il segmento di salto della seconda gara individuale della stagione di Coppa del Mondo di combinata nordica. Davanti a tutti, al termine di una competizione caratterizzata dalle bizze di Eolo, che ha soffiato praticmente sempre alle spalle, con valori d'intensità, però, estremamente disomogenei da atleta ad atleta, con variazioni repentine, si trova Franz-Josef Rehrl.

L'austriaco classe '93 ha ottenuto una misura notevole (92,5 m) in un momento in cui le condizioni meteo erano oggettivamente impossibili (per lui una bufera alle spalle, con intensità attorno ai 2 m/s). Grande fluidità nell'esecuzione e pulizia in fase di atterraggio hanno permesso a Rehrl di archiviare al comando il segmento, e di tenersi alle spalle il connazionale Mario Seidl, attuale pettorale giallo. Il vincitore dell gara d'apertura a Ruka, è arrivato sino a 91.5 m con vento tutto sommato favorevole (0.41 m/s alle spalle), partendo però da ben 2 stanghe più in basso (12 contro 14), per decisione della giuria, rispetto a tutti i colleghi (Jarl Mgnus Riiber escluso), e partirà nel fondo con 27 secondi di ritardo dal leader.

Terza piazza, invece, per il norvegese Espen Bjoernstad, che ha confermato quanto di buono mostrato ieri nel PCR, sfruttando al meglio la situazione favorevole (uno dei pochissimi a saltare con vento frontale, in avvio di gara, visto che il ragazzo faceva parte del gruppo nazionale) ed atterrando sul limite tondo dei 100 m. Il razgazzo classe '93 prenderà il via 34'' dopo lo stard di Rehrl, e dovrà difendersi dall'assalto di un buonissimo Frenzel, tornato ad effettuare un salto di gran valore, quinto a 44''. Subito dietro, in sesta piazza, invece, Jarl Magnus Riiber che ha pagato a caro prezzo la decisione della giuria di abbassare la stanga da gate 14 a 12, trovandosi a saltare con una bufera alle spalle, non andando oltre gli 82.5 metri.

Buona prova per gli italiani, con un Samuel Costa solido, in 14esima posizione, con un ritardo di 1'13''. Bene anche Alessandro Pittin, premiato dai giudici con valutazioni stilistiche positive, 31esimo con un ritardo di 1'37''. Raffaele Buzzi, invece, ha chiuso in 51esima posizione e prenderà il via con un ritardo di 2'27".

Appuntamento con la gundersen 5 km fissato per le 14.30 italiane.

Clicca qui per i risultati completi del segmento di salto

Matteo Viscardi

Ti potrebbero interessare anche: